Archivio della categoria: ANLA

Siamo tutti divi

Siamo davvero diventati più cattivi? Il Censis oggi ci ha dato una chiave di lettura della situazione odierna che nascerebbe da due cocenti delusioni: dal fatto che si è visto “sfiorire” la ripresa e che l’atteso “miracoloso” cambiamento in effetti non è avvenuto. Il primo motivo è presto detto: il PIL ristagna  e dopo quattordici trimestri in positivo, nel terzo trimestre 2018 è passato in negativo, (vedi ISTAT), i consumi delle famiglie non ripartono, a settembre l’indice della produzione industriale diminuisce rispetto al mese precedente (anche qui, vedi ISTAT) e anche l’export rallenta. Il secondo motivo nasce da una constatazione statistica: il 56,3% degli italiani dichiara che non è vero che le cose nel nostro Paese hanno iniziato a cambiare veramente. 

Leggiamo questo passo del comunicato Censis: “Sono sotto gli occhi di tutti: lo squilibrio dei processi d’inclusione dovuto alla contraddittoria gestione dei flussi migratori; l’insicura assistenza alle persone non autosufficienti, interamente scaricata sulle famiglie e sul volontariato; l’incapacità di sostenere politiche di contrasto alla denatalità; la faticosa gestione della formazione scolastica e universitaria; il cedimento rovinoso della macchina burocratica e della digitalizzazione dell’azione amministrativa; la scarsità degli investimenti in nuove infrastrutture e nella manutenzione di quelle esistenti; il ritardo nella messa in sicurezza del territorio o nella ricostruzione dopo le devastazioni per alluvioni, frane e terremoti. La società vive una crisi di spessore e di profondità: gli italiani sono incapsulati in un Paese pieno di rancore e incerto nel programmare il futuro. Ogni spazio lasciato vuoto dalla dialettica politica è riempito dal risentimento di chi non vede riconosciuto l’impegno, il lavoro, la fatica dell’aver compiuto il proprio compito di resistenza e di adattamento alla crisi. L’impresa che ha saputo ristrutturarsi, anche a costo di sacrifici e di tagli occupazionali, non trova risposte nella modernizzazione degli assetti pubblici, nel fisco, nella giustizia, nelle reti infrastrutturali, nella ricerca. L’operaio, il dirigente, il libero professionista o il commerciante che hanno affrontato la crisi economica hanno atteso, troppo spesso invano, il miglioramento del contesto che a quegli sforzi dava senso e direzione. Le famiglie e le aziende che si sono sostituite al welfare pubblico hanno sperato in una uscita dalla provvisorietà, ma hanno finito per rimanere via via più isolate”. Per la lettura del comunicato completo vi rimando a questa altra pagina.

Continua a leggere

ANLA, siamo Associazione

I nostri tesserati stanno ricevendo in questi giorni il nr. 10 e il nr. 11 di Esperienza, entrambi in un’unica spedizione. I due numeri sono occasione per approfondire i temi trattati a Bordighera nell’Assemblea nazionale e nel Convegno successivo a cui è dato ampio risalto. Il numero 10 contiene anche il primo editoriale del nostro nuovo presidente nazionale, il senatore Edoardo Patriarca. Ne pubblichiamo qui due brevi stralci, rimandando alla lettura del testo integrale ogni successivo approfondimento.

Il presidente nazionale di ANLA Edoardo Patriarca

Il presidente nazionale di ANLA Edoardo Patriarca

Scrive il presidente Patriarca “… Devo premettere che non ho “la bacchetta magica” per risolvere i tanti problemi che affliggono la nostra ANLA: io come presidente farò tutto quello che è necessario fare ma siamo Associazione e come tale non esiste “un uomo solo al comando” ma una squadra di persone che prendono a cuore la situazione e in sinergia, ognuno per le forze e il tempo e le competenze che ha, operano insieme da volontari. Come già dicevo nell’Assemblea e poi nel primo Consiglio nazionale, il presidente ha suoi compiti e sue responsabilità ma è utile se fa del bene all’Associazione. Intendo svolgere il mio ruolo con questo spirito, come servizio all’Associazione e al Paese perché ANLA Onlus è centrale e essenziale alla vita del Paese: dobbiamo averne consapevolezza e riappropriarci di questo primato legato senza dubbio alla nostra originalità, l’essere noi “anziani d’azienda”. Se questa è la base di partenza, l’essere utili al nostro Paese è il punto di approdo”.

Continua a leggere

Il mese di dicembre nell’orto e nel giardino con Barbanera

Ricordiamo che nel numero 12/2018 di Esperienza, in distribuzione dalla metà del mese, sarà presente per tutti i nostri tesserati anche il calendario Lunario Barbanera 2019 per ANLA. La tradizione Barbanera, il calendario più famoso edito dal 1762, è patrimonio dell’umanità, “Memoria del mondo” dell’Unesco. 

La copertina del calendario 2019 Barbanera per ANLA

La copertina del calendario 2019 Barbanera per ANLA

Nell’ORTO

In questo mese di rigori anche per gli ortaggi, è la Luna calante a suggerire i primi lavori da a fare. Si dovrà quindi mettere mano al semenzaio per la semina della lattuga a cappuccio e anche del radicchio e della valerianella. In piena terra, aglio e cipolla. Concimare distribuendo letame o compost. Disinfettare i semenzai che andranno utilizzati per le semine. In crescente invece procedere alla semina in semenzaio di agretti e rucola. Proseguire la raccolta degli ortaggi resistenti al freddo come cavolo di Bruxelles, cavolo broccolo, cavolo cappuccio, radicchio, verza.

Nel GIARDINO 

Con il freddo e le gelate sempre più frequenti, effettuare in Luna calante dei piccoli fori sul tappeto erboso per favorire il drenaggio dell’acqua. Evitare inoltre di calpestare l’erba nelle giornate più gelide dell’inverno. Attendere invece la fase crescente per seminare in coltura protetta – piccoli tunnel o semplici coperture con teli di tessuto non tessuto – le piante annuali da fiore come begonia, garofano, salvia ornamentale. Procedere alla preparazione del terriccio per le semine mescolando 1/3 di torba, 1/3 di sabbia e 1/3 di terra del giardino.

Continua a leggere

ANLA Palermo, prossimi appuntamenti

Proseguendo nella programmazione dell’attività relativa all’anno in corso, in sinergia con il Centro Diurno Anziani Comunale, per consentire ai Soci la possibilità di partecipare alle seguenti attività, ecco i prossimi appuntamenti di ANLA Sicilia:

a)  27 e 28 luglio 2018 – ore 21,00 – presso l’ Anfiteatro di Santa Rosalia a Monreale, rappresentazione della commedia dialettale “ CHI SI FA PPI SPUSARI UN FIGHIU “ con la Compagnia Teatrale “Giovani Artisti Crescono“ . Costo 2 euro (da prenotare a nome del Centro Diurno Anziani),
b) 9 Agosto 2018 – ore 21,30 – presso il Teatro Zappalà di Palermo “DISCORING“ il meglio della Dance ’80 e ’90. Musica dal vivo e panino con panelle e crocchè. Costo per i Soci euro 10 (da prenotare a nome del Centro Diurno Anziani),
c) 21 settembre 2018 – ore 20,30 – al Teatro Santa Cecilia di Palermo concerto diretto dal Maestro Peppe Vessicchio. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti,
d) 22 settembre 2018 – ore 11,00 – presso l’ Auditorium Comunale Ex Chiesa di San Mattia di via Torremuzza a Palermo concerto de “ I Solisti del Sesto Armonico “ diretti dal Maestro Peppe Vessicchio ed ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Manifestazione ANLA Palermo

Manifestazione ANLA Palermo

 

Recital itinerante di poesia in lingua e dialetto

Come previsto nel programma 2018 dell’ANLA di Palermo, legato al patrocinio di ANLA e compreso nel programma di “ Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018 “, lo scorso giorno 7 luglio 2018 si è svolto – a cura anche del Comune di Palermo – il  Recital itinerante di poesia in lingua e dialetto di diversi poeti siciliani.
Accompagnati dalla musica della chitarrista Sara Cappello, ciascuno dei 18 poeti ha declamato (come da programma) le rispettive composizioni, riscuotendo il consenso ed il plauso del pubblico presente.
A completamento del programma previsto si è proceduto anche alla consegna di un Premio alla Cultura alla Professoressa Maria Patrizia Allotta, nonché uno alle Tradizioni Popolari alla Cantautrice e Cantastorie Sara Cappello.

 

Premiata la vice presidente ANLA Teresa Spampanato

Il Centro Servizi per il Volontariato, CSV, compie 20 anni: ne abbiamo parlato su Esperienza nr. 7/2018. Nell’ambito delle manifestazioni che si svolgono in tutta Italia, nelle Marche la nostra vice presidente nazionale Teresa Spampanato è stata premiata per i suoi 20 anni di impegno nel volontariato – anche se la sua attività ha radici ancora più profonde – e come fondatrice del Centro Servizi per il Volontariato nelle Marche (1998 – 2018). Grazie Teresa per il tuo continuo e inarrestabile impegno e complimenti!

 

A San Benedetto del Tronto, in collaborazione con il Comune

L’Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto, Assessorato alla pace e pari opportunità,  ripropone anche quest’anno “ConTatto è Amore”. L’evento è organizzato in collaborazione con ANLA Marche. Nella suggestiva cornice della Palazzina Azzurra sono previsti tre appuntamenti (venerdì 20 luglio, mercoledì 22 agosto e lunedì 3 settembre 2018, sempre con inizio alle 21) che mirano a promuovere una sana aggregazione, i valori dell’amore e del rispetto verso il prossimo, l’armonia nelle relazioni per contrastare la violenza e la prevaricazione.

Il programma delle tre serate prevede l’apertura con un momento di riflessione sui principali temi della psiche con la partecipazione di un’ospite con cui il pubblico potrà interagire. Ospite della serata di venerdì 20 luglio sarà ospite Alberto Felici, dell’Università di Camerino, che parlerà di “Rispetto dell’ambiente e rispetto della vita”.

Contatto è amore, locandina ANLA Marche

Contatto è amore, locandina ANLA Marche