Archivio della categoria: Anziani

Festa del Lavoro 2018

Martedì prossimo, 1 maggio, si celebra la Festa del Lavoro 2018. Si tratta di un appuntamento importante, che va oltre ogni possibile retorica, perché il lavoro è veramente la chiave di volta del nostro essere in società. Senza lavoro tutto è precluso, dalla possibilità di crearsi una famiglia o di mantenerla, senza lavoro la persona finisce con il perdere il proprio ruolo, finisce con il perdere la propria dignità. Con forza sottolineiamo quanto leggiamo nella Costituzione all’art.1: L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
In tutta Italia la Festa del Lavoro vedrà la consegna delle insegne ai neo Maestri del Lavoro, a cui facciamo le nostre congratulazioni per la prestigiosa onorificenza. Anla Onlus sarà presente con propri rappresentanti a cominciare dal Quirinale dove il nostro Vice Presidente Vicario Vincenzo D’Angelo prenderà la parola al cospetto del Capo dello Stato: la partecipazione di ANLA Onlus alla Festa del Lavoro e alla cerimonia in onore dei neo Maestri del Lavoro è non complementare bensì organica e non solo in virtù di una legge, la n. 143 del 5 febbraio 1992, che ci lega alle modalità con cui sono scelti i neo Maestri del Lavoro, quanto soprattutto per l’essere noi e con orgoglio “lavoratori anziani”, cioè uomini e donne che hanno contributo con il proprio lavoro allo sviluppo economico e alla crescita morale del nostro Paese.
Saremo presenti alle varie cerimonie sul territorio e ricorderemo le parole del presidente Mattarella pronunciate nel messaggio agli italiani del 31 dicembre 2017: “il lavoro resta la prima, e la più grave, questione sociale. Anzitutto per i giovani”. Anche nel mondo del lavoro rimane centrale il dialogo fra le generazioni e i valori che più anziani possono trasmettere ai più giovani. Ricorderemo anche il fatto che ANLA Onlus è concretamente impegnata in tutto il territorio nazionale in azioni di volontariato tese a promuovere il welfare locale, a costruire il Bene Comune che altro non è che la vita dei nostri figli e dei nostri nipoti. Con questo spirito compiamo un comune cammino con altre sette associazioni affini unite nel “Patto federativo a tutela degli anziani”: ultima iniziativa effettuata in ordine di tempo, il 20 marzo scorso a Roma, è stato il convegno sul ruolo dei nonni nella società italiana, un ruolo prezioso e insostituibile. In questa prospettiva di concreto impegno in favore della collettività, ANLA Onlus, seriamente preoccupata per l’invecchiamento demografico del Paese, chiede a più livelli una nuova attenzione alle politiche familiari, alla sicurezza della vita sociale, una promozione della natalità e della cultura della vita.
Potremo seguire la Festa del Lavoro 2018 al Quirinale, ascoltare l’intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il saluto introduttivo del nostro Vice Presidente Vicario Vincenzo D’Angelo seguendo in televisione la diretta di RAI1 a partire dalle 10.55

Mattarella e Napolitano durante la Festa del Lavoro 2017

Mattarella e Napolitano durante la Festa del Lavoro 2017 – Fonte www.quirinale.it

Il ruolo dei nonni

Si è svolto lo scorso 20 marzo al Collegio Apostolico Leoniano il convegno “I nonni nella società attuale” organizzato dal Patto federativo a tutela degli anziani che riunisce sette associazioni di categoria su tematiche inerenti i “più avanti in età”.

Oggetto dell’incontro, seguito da un centinaio di persone, è stato il ruolo dei nonni nella società attuale, un ruolo fondamentale sia per l’aiuto alle giovani famiglie che per il concreto contributo al welfare dei nostri territori: ne hanno parlato Maria Rita Parsi, già Membro del Comitato Onu per i diritti dei Fanciulli/e , Presidente della Fondazione Fabbrica della Pace e Movimento Bambino Onlus, e Ester Dini, Responsabile Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e Periti Industriali laureati. Michele Poerio, presidente Feder.S.P.eV. e  vice coordinatore del Patto, ha tenuto la terza relazione sul ruolo dei nonni, un “ruolo senza ruolo” nella società attuale mentre il nostro vice presidente vicario Vincenzo D’Angelo, anch’egli vice coordinatore del Patto, ha ribadito nel suo intervento di saluto la centralità dell’anziano e in particolare dei nonni nell’economia familiare.

L’incontro è stato aperto dal coordinatore del Patto Franco Pardini che ha ricordato l’impegno del Patto in questi anni su tematiche di comune interesse come la separazione fra previdenza e assistenza, la sanità, il welfare, e ha sottolineato: “l’universo anziani considerando tali, secondo una classificazione generalmente accettata, gli ultra sessantacinquenni sono in Italia oltre 13 milioni (circa il 21% della popolazione). I nonni, in base ai dati ISTAT, sono oltre 11 milioni. Naturalmente si tratta di dati non coincidenti in quanto vi è una percentuale significativa di nonni che ha addirittura meno di 55 anni.  I nonni con età superiore ai 65 anni sono comunque oltre il 70%. I nonni… sono dispensatori di tempo, di assistenza, di sostegno economico e di affetto. Il loro ruolo è fondamentale nella variegata famiglia di oggi e spesso è condizionante per il suo buon funzionamento”.

Sul prossimo numero di Esperienza in distribuzione dalla seconda metà di maggio troverete un ampio resoconto della giornata.

Convegno sul ruolo dei nonni nella società, intervento della professoressa Maria Rita Parsi

Convegno sul ruolo dei nonni nella società, intervento della professoressa Maria Rita Parsi

Il nuovo numero di Esperienza

E’ in corso di stampa e distribuzione il numero 1-2/2018 di Esperienza.
Nel titolo del periodico, Famiglia, genesi della società, la centralità di uno dei temi trattati, a sottolineare il valore e l’importanza della famiglia anche come collante della società attuale. Le considerazioni emergono anche in virtù della fotografia, dedotta dalle pubblicazioni di Istituti di ricerca, dell’Italia 2018, strumento utile per conoscere al fine di comprendere meglio le trasformazioni in corso.
Il nostro Vice presidente vicario Vincenzo D’Angelo nel suo editoriale prende in esame la situazione attuale anche in vista dell’importante appuntamento elettorale del 4 marzo. Rilevante poi è l’ampia parte dedicata alle novità previdenziali per il 2018 e continua l’approfondimento delle novità del Terzo Settore con l’intervista a uno dei padri della riforma, Edoardo Patriarca.
Per quanto riguarda il mondo del lavoro, troviamo approndimenti e interviste relative a Magneti Marelli e Electrolux. Unito al numero 1-2/2018 è il Vademecum 2018 con una sintesi delle convenzioni e delle facilitazioni riservate ai tesserati ANLA Onlus.

Esperienza_1_2_2018

Esperienza_1_2_2018

Nuovi tentativi di phishing

L’Agenzia raccomanda di cestinare le false mail senza aprirle Attenzione alle mail inviate in nome dell’Agenzia delle Entrate che nascondono  un tentativo  di  truffa.  Negli  ultimi  giorni,  infatti,  sono  tornate  a  circolare  delle  false  mail,  apparentemente  provenienti  da  Agenzia  Entrate  o  AGENZIA  ENTRATE  GOV,  che  invitano  gli  utenti  ad  aprire  un  collegamento  che  una  volta  selezionato  fa scaricare  un virus informatico.
Le   mail   in   questione   non   provengono   da   un   indirizzo   direttamente   collegato all’Agenzia.  Questi  messaggi  hanno  un  oggetto  generico  (“Acconti”  o  “F24
ACCONTI”),  fanno  riferimento  ad  un  acconto  F24  per  il  2018  e  contengono  un  collegamento ad una pagina che fa scaricare un programma malevolo nel computer del
destinatario.  L’Agenzia raccomanda ai cittadini che hanno ricevuto questa mail di eliminarla e di non  cliccare sui collegamenti presenti in essa o nei suoi allegati.

Assegnate le Borse di studio Tucci 2016/2017

Sono state assegnate le Borse di Studio “Ing. Riccardo Tucci” relative all’anno scolastico 2016/2017.

I vincitori sono: Mocerino Matteo (Campania), Rasetti Lorenzo (Marche), Cover Celeste (Friuli Venezia Giulia), Attanasio Flavia (Campania), Evangelisti Francesco (Marche). Sono risultati così vincitori candidati espressi da tutte e tre le regioni interessate dal bando, cioè Friuli Venezia Giulia, Marche e Campania. I vincitori saranno premiati durante eventi organizzati nei rispettivi territori di appartenenza.

Possiamo già ora annunciare le regioni che saranno interessate dal prossimo bando che verrà pubblicato sul nr. 1-2/2018 di Esperienza: si tratta di Lombardia, Emilia Romagna, Abruzzo e Molise

Logo ANLA

Logo ANLA

Borse di Studio Riccardo Tucci

Dal primo di agosto p.v. fino al 30 settembre 2017 sarà possibile partecipare alla terza edizione delle Borse di Studio Riccardo Tucci.

Scaricate qui il testo delle Borse di studio Riccardo Tucci

Come specificato nel bando , anno dopo anno, sono coinvolte a rotazione differenti regioni italiane del Nord, del Centro e del Sud: per quest’anno scolastico le regioni in cui  gli studenti dovranno risiedere per concorrere alle Borse di Studio sono  Friuli Venezia Giulia, Marche e Campania. Nei futuri bandi saranno indicate altre regioni.

 

I consigli della Polizia contro le truffe agli anziani


Dal sito della Polizia di Stato: http://www.poliziadistato.it/articolo/358-I_consigli_della_Polizia_contro_le_truffe_agli_anziani/

I consigli della Polizia contro le truffe agli anziani

Non aprite la porta di casa a sconosciuti anche se vestono un’uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità. Verificate sempre con una telefonata da quale servizio sono stati mandati gli operai che bussano alla vostra porta e per quali motivi. Se non ricevete rassicurazioni non aprite per nessun motivo. Ricordate che nessun Ente manda personale a casa per il pagamento delle bollette, per rimborsi o per sostituire banconote false date erroneamente. Per qualunque problema e per chiarivi qualsiasi dubbio non esitate a chiamare il 113.

Quando fate operazioni di prelievo o versamento in banca o in un ufficio postale, possibilmente fatevi accompagnare, soprattutto nei giorni in cui vengono pagate le pensioni o in quelli di scadenze generalizzate. Non fermatevi mai per strada per dare ascolto a chi vi offre facili guadagni o a chi vi chiede di poter controllare i vostri soldi o il vostro libretto della pensione anche se chi vi ferma e vi vuole parlare è una persona distinta e dai modi affabili.
Se avete il dubbio di essere osservati fermatevi all’interno della banca o dell’ufficio postale e parlatene con gli impiegati o con chi effettua il servizio di vigilanza. Se questo dubbio vi assale per strada entrate in un negozio o cercate un poliziotto o una compagnia sicura.

Durante il tragitto di andata e ritorno dalla banca o dall’ufficio postale, con i soldi in tasca, non fermatevi con sconosciuti e non fatevi distrarre.Ricordatevi che nessun cassiere di banca o di ufficio postale vi insegue per strada per rilevare un errore nel conteggio del denaro che vi ha consegnato.
Quando utilizzate il bancomat usate prudenza: evitate di operare se vi sentite osservati.

Consigli per i figli, nipoti e parenti stretti
Non lasciate soli i vostri anziani, anche se non abitate con loro fatevi sentire spesso e interessatevi ai loro problemi quotidiani
Ricordategli sempre di adottare tutte le cautele necessarie nei contatti con gli sconosciuti. Se hanno il minimo dubbio fategli capire che è importante chiedere aiuto a voi, ad un vicino di casa oppure contattare il 113.
Ricordate che, anche se non ve lo chiedono, hanno bisogno di voi.

Consigli per i vicini di casa
Se nel vostro palazzo abitano anziani soli, scambiate ogni tanto con loro quattro chiacchiere. La vostra cordialità li farà sentire meno soli.
Se alla loro porta bussano degli sconosciuti esortateli a contattarvi per chiarire ogni dubbio. La vostra presenza li renderà più sicuri.
Segnalate al 113 ogni circostanza anomala o sospetta che coinvolga l’anziano vostro vicino di casa .
Consigli per gli impiegati di banca o di uffici postali
Quando allo sportello si presenta un anziano e fa una richiesta spropositata di denaro contante, perdete un minuto a parlare con lui. Basta poco per evitare un dramma.
Spiegategli che all’esterno di banche ed uffici postali nessun impiegato effettua controlli.
Per ogni minimo dubbio esortateli a contattarvi.

Anla e Senior Italia dal Papa

Sabato 15 ottobre sarà per la nostra Associazione: saremo ricevuti in udienza da Papa Francesco.

Papa Francesco

Papa Francesco

I posti a disposizione sono pochi: occorre al più presto segnalare la propria partecipazione al proprio presidente regionale. Invitiamo pertanto chiunque volesse partecipare a contattare la propria sede regionale: chi non avesse il contatto diretto lo può trovare qui selezionando il proprio territorio di residenza.

Questi i tre pacchetti turistici offerti:

Programma 13-16 ottobre 2016

Programma 14-16 ottobre 2016

Programma 14-15 ottobre 2016

I tesserati ANLA residenti a Roma avranno nei prossimi giorni un programma loro dedicato.Ricordiamo che la partecipazione all’evento di ANLA Onlus e Senior Italia è possibile solo ed unicamente aderendo ai tre programmi sopra riportati e facendo riferimento alla propria struttura regionale di residenza.