Archivio della categoria: caregiver

Caregiver

(di Annalisa Gatti)  E’ da poco passato l’8 di marzo e i riflettori sulla donna si sono spenti. Ho letto un articolo interessante di Manuela Manera. “Se la società in questi ultimi cento anni è profondamente cambiata, non è cambiata di molto invece l’organizzazione degli spazi e dei tempi lavorativi extradomestici: questi sono ancora improntati a una netta divisione dei compiti, tale per cui la persona che gestisce gli affetti non deve essere la stessa che intraprende un percorso professionale retribuito.”  La persona che gestisce gli affetti nella stragrande maggioranza dei casi, in Italia è una donna. Abbiamo accettato per troppi anni questo stato di cose come naturali e quindi normali.

Difficile ai nostri giorni barcamenarsi tra famiglia e lavoro, e la cura degli affetti non deve essere motivo di rinuncia al lavoro o alla possibilità di carriera.

Ormai il termine caregiver è entrato nell’uso comune e indica chi “si prende cura”; si riferisce ai familiari che prestano la propria assistenza ad un loro congiunto ammalato e/ oppure disabile. Una figura quella del caregiver che purtroppo vive quasi sempre nel silenzio visto che la normativa per il riconoscimento e la tutela è ancora insufficiente. Le donne da sempre sono in prima linea per l’assistenza dei propri cari all’interno del proprio nucleo familiare.Questo non dovrebbe essere un problema per le donne e neppure per gli uomini, invece purtroppo non è così.

Continua a leggere