Archivio della categoria: Dialogo fra le generazioni

Incontro sul Terzo Settore a Genova

Giovedì scorso si è svolto a Genova il convegno “L’Associazionismo verso il Terzo Settore” organizzato dal Gruppo ANLA Fincantieri nella sede dell’Associazione Seniores del Comune di Genova al quale hanno partecipato il dottor Marco Grillo, responsabile delle relazioni industriali di Fincantieri, l’avv. Simonetta Saveri, responsabile dell’Agenzia per la Famiglia del Comune di Genova, il dottor Andrea Rivano, Portavoce del Forum Ligure del Terzo Settore, il presidente ANLA della Liguria Luciano Cappelletti, il vice presidente nazionale vicario di ANLA Adriana Maglica.

Il tavolo dei relatori al Convegno di Genova sul Terzo Settore

Il tavolo dei relatori al Convegno di Genova sul Terzo Settore

Continua a leggere

Festa del Lavoro 2018

Martedì prossimo, 1 maggio, si celebra la Festa del Lavoro 2018. Si tratta di un appuntamento importante, che va oltre ogni possibile retorica, perché il lavoro è veramente la chiave di volta del nostro essere in società. Senza lavoro tutto è precluso, dalla possibilità di crearsi una famiglia o di mantenerla, senza lavoro la persona finisce con il perdere il proprio ruolo, finisce con il perdere la propria dignità. Con forza sottolineiamo quanto leggiamo nella Costituzione all’art.1: L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
In tutta Italia la Festa del Lavoro vedrà la consegna delle insegne ai neo Maestri del Lavoro, a cui facciamo le nostre congratulazioni per la prestigiosa onorificenza. Anla Onlus sarà presente con propri rappresentanti a cominciare dal Quirinale dove il nostro Vice Presidente Vicario Vincenzo D’Angelo prenderà la parola al cospetto del Capo dello Stato: la partecipazione di ANLA Onlus alla Festa del Lavoro e alla cerimonia in onore dei neo Maestri del Lavoro è non complementare bensì organica e non solo in virtù di una legge, la n. 143 del 5 febbraio 1992, che ci lega alle modalità con cui sono scelti i neo Maestri del Lavoro, quanto soprattutto per l’essere noi e con orgoglio “lavoratori anziani”, cioè uomini e donne che hanno contributo con il proprio lavoro allo sviluppo economico e alla crescita morale del nostro Paese.
Saremo presenti alle varie cerimonie sul territorio e ricorderemo le parole del presidente Mattarella pronunciate nel messaggio agli italiani del 31 dicembre 2017: “il lavoro resta la prima, e la più grave, questione sociale. Anzitutto per i giovani”. Anche nel mondo del lavoro rimane centrale il dialogo fra le generazioni e i valori che più anziani possono trasmettere ai più giovani. Ricorderemo anche il fatto che ANLA Onlus è concretamente impegnata in tutto il territorio nazionale in azioni di volontariato tese a promuovere il welfare locale, a costruire il Bene Comune che altro non è che la vita dei nostri figli e dei nostri nipoti. Con questo spirito compiamo un comune cammino con altre sette associazioni affini unite nel “Patto federativo a tutela degli anziani”: ultima iniziativa effettuata in ordine di tempo, il 20 marzo scorso a Roma, è stato il convegno sul ruolo dei nonni nella società italiana, un ruolo prezioso e insostituibile. In questa prospettiva di concreto impegno in favore della collettività, ANLA Onlus, seriamente preoccupata per l’invecchiamento demografico del Paese, chiede a più livelli una nuova attenzione alle politiche familiari, alla sicurezza della vita sociale, una promozione della natalità e della cultura della vita.
Potremo seguire la Festa del Lavoro 2018 al Quirinale, ascoltare l’intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il saluto introduttivo del nostro Vice Presidente Vicario Vincenzo D’Angelo seguendo in televisione la diretta di RAI1 a partire dalle 10.55

Mattarella e Napolitano durante la Festa del Lavoro 2017

Mattarella e Napolitano durante la Festa del Lavoro 2017 – Fonte www.quirinale.it

Istat, rapporto sulla conoscenza

Il Rapporto che l’Istat presenta propone, per la prima volta, una lettura integrata delle diverse dimensioni della creazione, della trasmissione e dell’uso della conoscenza nella vita delle persone e nell’economia. Attraverso 38 quadri tematici il Rapporto offre una valutazione della posizione dell’Italia in ambito europeo e il cammino fatto fin qui dal nostro Paese, mette in luce i fenomeni emergenti – trattati con fonti e indicatori nuovi – individua gli strumenti che favoriscono lo sviluppo della conoscenza e le sfide per le politiche. I quadri tematici sono accompagnati da un’analisi originale, condotta sull’intero universo delle piccole imprese italiane, che evidenzia il ruolo essenziale dell’istruzione nel sistema produttivo.
Tanti sono i filoni di lettura. Ne trattiamo in questa sede solo alcuni. L’intensità della spesa in ricerca e sviluppo (R&S) in Italia, anche se aumentata durante la crisi, continua a essere inferiore a quella delle altre maggiori economie europee (nel 2015, 1,3% del Pil contro una media poco superiore al 2,0% per l’Ue), con eccezione della Spagna.

Continua a leggere

Patto Federativo a tutela degli anziani

I membri delle otto Associazioni aderenti al Patto Federativo

I membri delle otto Associazioni aderenti al Patto Federativo

Il 18 febbraio scorso, nella sede dell’ANPEcomit, otto Associazioni nazionali a vario titolo rappresentative della realtà “dei più avanti in età”, impegnate in un cammino comune già da un anno, hanno firmato un “Patto Federativo a tutela degli anziani.”

Le otto Associazioni firmatarie: ANLA (Associazione Nazionale Seniores d’Azienda), ANPAN (Associazione Nazionale Personale Aereo Navigante), ANPECOMIT (Associazione Nazionale fra  Pensionati ed Esodati della Banca Commerciale Italiana) , ANSE (Associazione Nazionale Seniores Enel), FederAnziani, Federazione Nazionale Maestri del Lavoro d’Italia, FEDER.S.P.eV. (Federazione Nazionale Sanitari Pensionati e Vedove), Fondazione Esperienza hanno costituito il Patto per valorizzare il contributo degli anziani nella società e per tutelare i loro diritti.

Le Associazioni firmatarie  rappresentano a vario titolo la realtà italiana degli anziani impegnati attivamente in più contesti sociali, testimonianza evidente  che è errata la convinzione oggi diffusa che “i più avanti in età” ricoprano nella società una componente esclusivamente consumatrice di risorse.

Fra gli obiettivi del Patto: elaborare proposte concrete sui temi indicati; realizzare analisi, conferenze stampa, convegni e altre attività di comunicazione;  sensibilizzare la pubblica opinione e indirizzare proposte e suggerimenti alle Istituzioni di ogni ordine e grado quantificando il valore prodotto e trasferito dagli anziani alla società  attraverso le più variegate attività: volontariato, contributo economico ai familiari, assistenza familiare; promuovere nella società civile la cultura ed i valori dell’anzianato attivo.

L’Assemblea del Patto Federativo ha eletto il suo Comitato di Coordinamento, indicando in Antonio Zappi, presidente dell’ANLA, il Coordinatore del Patto e in Francesco Pardini, presidente ANSE e Michele Poerio, presidente FEDER.S.P.eV., i due vice Coordinatori.

Testo del Patto Federativo firmato il 18 febbraio 2015

ANLA Schneider electric – Magrini Bergamo

Domenica 30 novembre, presso la location “Antico borgo La Muratella” di Cologno al Serio si è svolta l’annuale Festa Conviviale A.N.L.A.

Il presidente A.N.L.A. Gruppo Schneider Electric -­‐ Magrini Bergamo, il sig. Ubbiali Mario, ha ribadito che dopo gli eventi avvenuti a Bergamo nell’Ottobre 2013 con l’Assemblea Elettiva Nazionale ed il Convegno Nazionale, gli impegni a livello locale e provinciale sono principalmente:

1. La comunicazione verso il mondo esterno e interno con strumenti moderni

2.   L’organizzazione della struttura periferica e centrale della nostra compagine sociale

3. L’Impegno alla collaborazione fra Associazioni e non solo affini all’A.N.L.A. esistenti sul territorio, nonché con l’Università degli Studi di Bergamo

esperienza_bcc

bcc_esperienza