Archivio della categoria: Esperienza

La bellezza della cultura

(di Antonello Sacchi) E’ in distribuzione il primo numero di Esperienza del 2021. Abbiamo scelto di dedicare la copertina del periodico e un ampio servizio all’interno a Procida, eletta capitale italiana della cultura per il 2022. Non si tratta di un semplice riconoscimento: il turismo è un potente volano economico e commerciale, e allora ci domandiamo perché non pensare alla cultura, abbinata ad opportune promozioni turistiche, come a uno strumento per creare, nel mondo post Covid – 19, posti di lavoro, benessere, ripresa? Nel periodico pubblichiamo, oltre all’editoriale del presidente, la lettera aperta che il presidente Patriarca ha inviato al presidente del Consiglio Mario Draghi. Ci soffermiamo poi sul tema degli anziani in piena pandemia nell’intervista al prof. Francesco Landi del policlinico Gemelli di Roma e sempre per l’attualità, dialoghiamo con Alessandro Speciale, responsabile dell’ufficio di Roma di Bloomberg, autore di un libro su Mario Draghi al vertice della BCE. Parliamo di Terzo Settore e di impresa sociale con il prof. Fiorentini della Bocconi. Numerosi gli approfondimenti delle tradizionali rubriche e uno speciale sull’impatto della pandemia nelle zone più disagiate del pianeta, perché “siamo tutti sulla stessa barca”.

Esperienza 1-2/2021

Esperienza 1-2/2021

Il ruolo del sistema di Welfare oggi

(di Antonello Sacchi) Il prossimo numero di Esperienza, l’ultimo del 2020, è in fase di preparazione. Abbiamo già anticipato che parleremo di Dante, nell’imminenza dell’anno del settimo centenario dalla morte del sommo poeta (1321). Oggi aggiungiamo un’ulteriore anticipazione: faremo il punto sul welfare nell’attuale difficile momento pandemico. Qualche pillola senza voler svelare troppo… Scrive Edoardo Zaccardi: “Le famiglie e le imprese hanno pagato un prezzo altissimo al Covid-19, anche in termini economici. Focalizzandoci sulle prime, una indagine Eurofound rileva che al mese di giugno/luglio 2020 il 17% delle famiglie italiane nel corso degli ultimi 3 mesi non era stata in grado di pagare – diversamente dai programmi – le utenze di luce, acqua o gas, il 12% le bollette per telefono o connessione internet, il 10,4% l’affitto o il mutuo della casa, il 9% i crediti al consumo. Una situazione drammatica, che tuttavia non è del tutto precipitata grazie alla proverbiale capacità di risparmio delle famiglie italiane e, non v’è dubbio, anche grazie agli aiuti predisposti dal governo”.

Non solo: parliamo anche della presentazione dell’edizione 2020 del Rapporto Think Tank “Welfare, Italia” sviluppato da Unipol Gruppo con The European House – Ambrosetti.

Anche qui vi presentiamo solo un accenno: “In questo scenario, il rapporto debito pubblico/PIL potrebbe raggiungere livelli da “economia di guerra” (158,9%) ovvero 1 solo punto percentuale in meno rispetto al picco storico registrato durante la I Guerra Mondiale. È evidente come l’aumento del rapporto debito/PIL riduca ulteriormente lo spazio di intervento del pubblico negli anni a venire. A fronte degli impatti sul PIL, le ricadute occupazionali sono altrettanto significative. Infatti, nei primi 6 mesi del 2020 sono già stati persi oltre 800 mila posti di lavoro rispetto allo stesso periodo del 2019, di cui 677 mila a tempo determinato (80%), 416 mila nella fascia tra 15 e 34 anni (50%). Il 44% di questi posti di lavoro persi sono al Nord, il 17% al Centro e il 39% al Sud. A fronte degli impatti economici dell’epidemia, aumentano quindi anche i bisogni di protezione da parte dei cittadini e il ruolo del sistema di welfare diventa più centrale che mai, in quanto strumento di mitigazione degli impatti della pandemia”.

Non perdete il prossimo numero di Esperienza!

 

Il viaggio

Stiamo preparando il nuovo numero di Esperienza, il 11-12/2020, cercheremo di affettare i tempi perché giunga nelle vostre case entro il mese di dicembre. Fra i numerosi argomenti trattati, ne anticipiamo uno: il settimo centenario della morte del Sommo Poeta, avvenuta a Ravenna nella notte fra il 13 e il 14 settembre del 1321. 

Cercheremo di approfondire il duplice viaggio, del corpo nell’esilio terreno e dell’anima nell’Inferno, Purgatorio e Paradiso, compiuto dal poeta e ci aiuteremo anche leggendo il testo di recente pubblicazione di Alessandro Barbero, “Dante”, Edizioni Laterza. Alessandro Barbero è uno degli storici italiani più famosi: docente di storia medievale all’Università del Piemonte Orientale, sede di Vercelli, è autore di numerose pubblicazioni – ricordiamo una fra tutte il testo con cui ha vinto il Premio Strega nel 1996, “Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle, gentiluomo” – e di un’interessante attività di divulgazione storico-scientifica a livello web, attraverso il canale YouTube.

La lettura del testo su Dante non è semplicissima ma in fin dei conti è il prezzo da pagare nel tentativo di dar vita a una ricerca storica sulla biografia dell’autore della Commedia, che presenta ancora a distanza di secoli ampie lacune difficili da colmare. Ecco perché spesso occorre rifarsi ai – pochi – documenti consultabili e fra di essi tanto spazio occupano gli atti notarili, magari di non immediata interpretazione; Barbero ben sottolinea nel testo che “noi possediamo solo relitti casuali di una documentazione immensa” e mette in guardia dal pensare che l’attività di Dante sia limitata agli affari di cui possediamo una qualche descrizione. Non pensiate tuttavia a un testo riservato a una stretta cerchia di studiosi: Barbero riesce a catturare l’attenzione del lettore anche in mezzo ai temi più ostici. Non sveliamo di più, vi rimandiamo al prossimo numero di Esperienza…

Dato che parliamo di viaggio, di anniversario, non posso concludere senza citare Agostino di cui domani, 13 novembre, ricorre l’anniversario della nascita (13 novembre 354).  Non mi dilungo sulla sua figura, ve ne ho già parlato. Mi basti citare un suo passo tratto dalle Confessioni, uno che più prediligo per la sintesi e la profondità umana: “Tardi ti amai, bellezza così antica e così nuova, tardi ti amai. Sì, perché tu eri dentro di me e io fuori. Lì ti cercavo. Deforme, mi gettavo sulle belle forme delle tue creature. Eri con me, e non ero con te. Mi tenevano lontano da te le tue creature, inesistenti se non esistessero in te. Mi chiamasti, e il tuo grido sfondò la mia sordità; balenasti, e il tuo splendore dissipò la mia cecità; diffondesti la tua fragranza, e respirai e anelo verso di te, gustai e ho fame e sete; mi toccasti, e arsi di desiderio della tua pace” (Conf. X, 27, 38)

 

Il nuovo numero di Esperienza

(di Antonello Sacchi) E’ in stampa il nuovo numero di Esperienza, il nr. 9-10/2020. Abbiamo atteso qualche settimana rispetto alla usuale cadenza dei numeri per dare conto – o cercare di farlo nel migliore dei modi – delle intense giornate della Summer School ANLA 2020 di Castel Gandolfo. Come scrive il presidente Edoardo Patriarca nel suo editoriale, “Perché dedicare alcune giornate per incontrare persone – di valore -  impegnate nel dibattito pubblico e al passo con i tempi? A che serve?… . Ci formiamo anche per coltivare i pensieri lunghi, oltre il battutissimo imperante, il Twitter  ad effetto, gli inutili formalismi che nascondono tanta tanta povertà interiore.  Compito affascinante, importante  e assai faticoso. Allora formarci non è perdere tempo (ho tante cose da fare!) ma  riscoprire la bellezza della vita e il gusto per il nuovo… Gli anziani faranno i sogni! Ivo Lizzola e Mons Vincenzo Paglia ci hanno indicato la direzione:  l’orizzonte abita nel cuore del presente, nel passaggio del testimone, dentro gli anticipi feriali della vita quotidiana, nella scelta di  stili di vita sostenibili,   nell’esercizio della libertà. Sì,  fiutare il tempo per consegnare ai figli le motivazioni e il senso di una vita e vincere la loro paura di futuro. Due orizzonti che si incontrano, quello della   esperienza di una vita e quello atteso dai giovani… Dini e Brambilla hanno indicato una possibile agenda su cui  potremmo lavorare: il sistema delle residenze per anziani da ripensare daccapo, una sanità territoriale più efficiente, la valorizzazione della silver economy… Siamo una comunità tra comunità, una comunità di cura e operosa. In questo anno di fatica, di pandemia paurosa abbia riscoperto il valore del fare associazione. Un luogo nel quale vivere un impegno, un’amicizia sociale,  un impegno di tutti per  costruire faticosamente legami e relazioni…”

Il presidente Patriarca e mons. Paglia

Il presidente Patriarca e mons. Paglia

Avremo modo così di ripercorrere i punti salienti dell’intervento di mons. Paglia che ha promesso di ascoltare ANLA in audizione nell’ambito della commissione governativa che è stato chiamato a presiedere e che ci ha parlato dell’Oltre con un saldo ancoraggio al “qui e ora”; rivivremo l’appassionato intervento del filosofo Ivo Lizzola che ha posto nel dialogo fra le generazioni, giovani che temo di perdere il futuro e anziani la memoria del passato, la via per superare il disorientamento del tempo presente; leggeremo le intuizioni di Maria Rita Parsi, ci addentreremo con Ester Dini e Alberto Brambilla nella complessa situazione sociale e economica.

Abbiamo dedicato alla Summer School ampio spazio nel corso del nostro giornale, sacrificando anche tradizionali rubriche e altri contenuti, ma penso che gli spunti di riflessione che da quelle pagine possono derivarci potranno far dimenticare questo sacrificio.

 

Esperienza 7-8/2020

(di Antonello Sacchi) E’ in corso di stampa il nuovo numero di Esperienza, relativo al bimestre luglio-agosto. Tanti i temi presenti nel periodico, a cominciare dall’annuncio della Summer School di ANLA che vivremo a Castel Gandolfo dal 25 al 27 settembre con il relativo programma. Benessere, medicina, corretta alimentazione, equilibrio psicologico ed emotivo dopo il lockdown sono alcuni fra gli argomenti trattati nelle tradizionali rubriche ma anche tanta attenzione al tempo libero perché, pur nella difficoltà del presente, possiamo attraverso la bellezza che ci circonda recuperare serenità. Vogliamo avere consapevolezza del difficile momento che stiamo vivendo facendo memoria delle tante vite spezzate o comunque segnate dalla pandemia e allo stesso tempo aprirci alla speranza vivendo con accortezza ma in pienezza il tempo che ci è dato. Ci aiuta in questa riflessione l’editoriale del nostro presidente Edoardo Patriarca di cui qui riproduciamo l’inizio: “È il tempo della ri-partenza! Non intendo usarlo come uno slogan già consumato, uno dei tanti luoghi comuni che hanno accompagnato il tempo della pandemia e del distanziamento sociale. Ma non abbiamo alternative, la nostra specie è maturata camminando sulle strade, siamo migranti per vocazione, viaggiatori curiosi e determinati. Ri-partire è l’unico modo per vincere la paura che prende cuore e pensieri e che rischia di rattrappire la nostra intelligenza forse oggi assopita e un po’ rassegnata.  Il pensiero di Hannah Arendt, ripreso da alcuni commentatori in questi ultimi giorni, ci viene incontro e ci illumina: “gli uomini non sono nati per morire ma per incominciare”. Dobbiamo imparare a ri-nascere in ogni momento della nostra vita, più che “mortali” siamo strutturalmente dei “natali” scrive Arendt: se nella prima nascita siamo venuti alla terra, la seconda nascita corrisponde alle azioni, alle opere e ai gesti che ognuno di noi mette in atto nella relazione con gli altri. Come declinare questo rinascere, questo incominciamento dopo il Covid 19?”.

Buona lettura!

Copertina di Esperienza 7-8/2020

Copertina di Esperienza 7-8/2020

#andratuttobene

(di Antonello Sacchi) Cari amici,

In questi giorni ci stiamo riappropriando del silenzio. Esso pervade le nostre città, i nostri pensieri, le nostre anime. Il silenzio per il rispetto delle  vittime della pandemia, il silenzio della riflessione, il silenzio dello spirito che contempla e vive il mistero della fede che in questi giorni abbiamo vissuto con Papa Francesco, basti pensare alla Via Crucis di ieri sera. E’ tempo di  un nuovo silenzio, il silenzio colmo di speranza. Speranza che questa pandemia possa finire presto – dipende anche da noi, dalla nostra capacità di rispettare le regole e di stare in casa -, speranza di guarigione per tutti i malati, speranza per il futuro. Abbiamo dato alle stampe in questa settimana il nuovo numero di Esperienza, il periodico che viene spedito a tutti i tesserati ANLA. Se volete riceverlo seguite le istruzioni qui pubblicate. Il titolo è proprio Apriamoci alla speranza. La copertina, come ho scritto nella mia rubrica su Esperienza, attraverso i volti sorridenti di due volontari, appartenenti a generazioni differenti, di ANLA dell’Emilia Romagna che in sinergia con le Autorità sanitarie non si sono mai fermati, vuole essere un affettuoso sprone a rialzarci e andare avanti, ricordando i nostri cari che ci hanno lasciato e costruendo il domani. Voglio con questo ricordare e ringraziare tutti i nostri volontari che anche in questi difficili frangenti hanno continuato a telefonare alle persone sole o hanno organizzato raccolte alimentari per le tante persone che sono nel bisogno o hanno continuato a portare un sorriso nelle corsie degli ospedali. Le persone in fin dei conti hanno bisogno di poco: di un sorriso e di un invito alla speranza, e questo poco è davvero tutto.

Buona S. Pasqua a tutti

Copertina del nr. 3-4/2020 di Esperienza

Copertina del nr. 3-4/2020 di Esperienza

 

Il nuovo numero di Esperienza

E’ ora in distribuzione il nuovo numero di Esperienza, il nr. 1-2/2020.

La copertina del primo numero del 2020 di Esperienza

La copertina del primo numero del 2020 di Esperienza

Ampio spazio ovviamente è dedicato allo storico incontro di ANLA con Papa Francesco che lo scorso dicembre ha ricevuto in udienza privata la nostra Associazione. Potremo così leggere il discorso che il Santo Padre ha tenuto alla nostra delegazione che è stata ricvevuta nella sala clementina del palazzo apostolico e il saluto che il nostro presidente nazionale Edoardo Patriarca ha rivolto al pontefice.
La copertina è dedicata all’altro tema rilevante del numero, un tema duplice: previdenza e assistenza. Lo sguardo è agli sviluppi dei prossimi anni partendo dall’esistente, argomenti che saranno esaminati nel convegno nazionale che ANLA organizza a Milano il prossimo 20 marzo al Palazzo delle Stelline dal titolo “Anni ’20. Pensione e welfare, cosa resterà?“.
Questo e altro ancora sul primo numero dell’anno di Esperienza, periodico giunto al suo settantesimo anno di età! Buona lettura a tutti!

In distribuzione il nuovo numero di Esperienza

E’ in distribuzione il nr. 5-6/2019 di Esperienza, particolarmente importante per gli avvenimenti dello scorso maggio, la Festa del Lavoro al quirinale alla presenza del Capo dello Stato e la memoria del 70esimo anniversario di fondazione di ANLA che abbiamo tenuto alla Sala Koch del Senato, di cui potrete leggere un’ampia sintesi. Dal Convegno del 16 maggio, Un nuovo umanesimo per una vita in pienezza, deriva la copertina dedicata alla svolta “sostenibile” che  ognuno di noi deve imprimere alla propria quotidianità per poter sperare di consegnare ai nostri figli e ai nostri nipoti un avvenire migliore.
Fra gli articoli presenti, la proposta del Viaggio a Terra Santa organizzato da ANLA (28 novembre – 1 dicembre) per cui sono ancora disponibili pochissimi posti – affettatevi! – e un’ampia pagina dedicata al tempo libero ma dominata dall’attualità come nel caso del rogo della cattedrale di Parigi.
Non mancano le tradizionali rubriche – previdenza, medicina, benessere, psicologia – a cui si affiancano nuovi temi trattati come l’intervento di un nutrizionista. Buona lettura e arrivederci con Esperienza al prossimo numero a fine agosto!

La copertina del nr. 5-6/2019 di Esperienza

La copertina del nr. 5-6/2019 di Esperienza

In distribuzione il nuovo numero di Esperienza

E’ in distribuzione il nuovo numero di Esperienza, periodico di A.N.L.A., il bimestrale 3-4/2019. La copertina richiama l’anniversario che l’Associazione Nazionale Lavoratori Anziani si appresta a ricordare con un convegno al Senato il prossimo 16 maggio: i 70 anni dalla fondazione. Ricorderemo questo “compleanno” non tanto per celebrare quanto per costruire insieme una presenza più incisiva e concreta nel nostro Paese, impegnati nella costruzione del Bene Comune. In questo numero di Esperienza troverete l’attività dell’Associazione sul territorio, la presentazione del Convegno del prossimo 16 maggio, le tradizionali rubriche, il viaggio a Gerusalemme organizzato per i tesserati A.N.L.A.  a cui è possibile iscriversi entro fine giugno. Buona lettura!

Copertina di Esperienza 3-4/2019

Copertina di Esperienza 3-4/2019

Esperienza: in distribuzione il numero di luglio

Cari amici, stiamo distribuendo il numero di luglio di Esperienza, il nr. 7/2018. Mi soffermo su questo particolare, prima di descrivervi brevemente il contenuto. Stiamo mantenendo l’impegno di riportare a nove numeri annuali il nostro periodico. Questo ci costa sacrifici che ben volentieri affrontiamo perché siamo consapevoli che Esperienza è la nostra voce, è il filo che ci unisce, è il nostro biglietto da visita. Vi annuncio pertanto con gioia che già stiamo ultimando il numero di agosto che sarà distribuito fra un mese. Continuate a seguirci con immutato affetto e, se il giornale vi piace, fatelo conoscere e portate nuovi abbonati! In ogni momento è possibile tesserarsi a ANLA Onlus e ricevere così Esperienza…

Vendendo al nr. 7/2018 ora in distribuzione, brevemente vi preannuncio quello che potrete leggere. Quanto costa effettivamente abolire la Legge Fornero? Prova a dare una risposta il nostro Domenico Comegna, esperto di previdenza a livello nazionale, aiutandoci anche a comprendere “cosa bolle in pentola“, quota 100 e simili. Il nostro legale, Antonio Zuena, ci aiuta a approfondire le principali novità del G.D.P.R., il nuovo codice della privacy. Abbiamo poi un approfondimento sul ruolo dei nonni oggi riprendendo quanto emerso nel corso del Convegno organizzato dal Patto Federativo a tutela degli anziani e l’interessante intervista a Giorgio Colombo, Executive Vice President Human Resources & ICT del Gruppo Edison: partiamo dalla presentazione dell’importante convenzione fra Edison e ANLA Onlus per parlare del welfare aziendale, dei Gruppi Seniores e del ruolo di ANLA. A questo proposito segnaliamo l’interessante intervento del sen. Edoardo Patriarca sul volontariato, storia generativa, a margine della presentazione del volume dei 20 anni del CSV.

Non vorrei svelare troppo per non sottrarvi il piacere della scoperta e della lettura… fatemi solo accennare all’ampio e interessante spazio dedicato al tempo libero con i viaggi e gli articoli di Tiziana Marchetti, Rosanna Cordaz, Serena Sartini, Luciano Martelli.

E Bordighera? Proseguiamo senza sosta anche su questo tema, avvicinandoci all’importante appuntamento del prossimo ottobre. In questo numero, data la prossimità, “sconfiniamo” nel vicino Principato di Monaco e diamo uno sguardo all’affascinante mix di benessere termale, mare, clima, glamour, storia e cultura grazie anche all’intervista all’ambasciatore in Italia Robert Fillon. Contemporaneamente diamo un primo annuncio del tema del Convegno nazionale di sabato 13 ottobre: sul prossimo numero in distribuzione da fine luglio contiamo di darvi maggiori indicazioni sul panel dei relatori di fama nazionale e sulle proposte turistiche correlate alla manifestazione.

Non mancano poi le tradizionali e seguitissime rubriche tenute da Francesca Curcio, Mario Lizza, Lando Arbizzani, Guglielmo Carretti, Diego Zandel, Lando Arbizzani…

Grazie a tutti, ma soprattutto grazie a voi lettori che numero dopo numero continuate insieme a noi un comune cammino. Ad majora!

Antonello Sacchi

La copertina del nr. 7/2018 di Esperienza

La copertina del nr. 7/2018 di Esperienza