Archivio della categoria: ANLA – archivio

Summer School, il messaggio del Presidente Patriarca

A Riccione la prima edizione della Summer School organizzata da ANLA e guidata dal presidente nazionale sen. Edoardo Patriarca: fra i relatori Stefano Zamagni, Paolo Venturi, Ivo Lizzola. Venerdì 13 settembre – Sabato 14 settembre all’Hotel d’Este, Via Massimo d’Azeglio.L’incontro è aperto a tutti


Una Summer School per formarsi, informare e ragionare insieme sulla costruzione del Bene Comune, un impegno per costruire Associazione e reti: la Summer School di ANLA, Associazione Nazionale Lavoratori Anziani che si terrà a Riccione, al suo primo appuntamento, riunisce nomi importanti per contribuire al dibattito nazionale. Si alterneranno nella cornice familiare dell’Hotel d’Este a partire dalle 16.00 di venerdì 13 settembre docenti, filosofi, sociologhi, esperti di economia e di statistica per provare a ragionare insieme nell’atmosfera rilassata che gli ultimi scampoli di estate contribuirà a generare nella splendida cornice della cittadina rivierasca.

Potremo così ascoltare Stefano Zamagni, economista, ex presidente dell’Agenzia per il Terzo Settore e attualmente Presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali; Paolo Venturi, docente di imprenditorialità sociale e innovazione presso l’Università di Bologna, direttore di AICCON e The FundRaising School, prima scuola italiana di raccolta fondi; Carla Collicelli, sociologa, Cnr-ltb, CPS S. Alessio Segretariato AsVis, docente di sociologia del welfare, della salute e della famiglia; Cinzia di Stasio, ricercatrice dell’Istituto Italiano della Donazione; Ivo Lizzola, filosofo dell’Università di Bergamo.

 

Incontro sul Terzo Settore a Genova

Giovedì scorso si è svolto a Genova il convegno “L’Associazionismo verso il Terzo Settore” organizzato dal Gruppo ANLA Fincantieri nella sede dell’Associazione Seniores del Comune di Genova al quale hanno partecipato il dottor Marco Grillo, responsabile delle relazioni industriali di Fincantieri, l’avv. Simonetta Saveri, responsabile dell’Agenzia per la Famiglia del Comune di Genova, il dottor Andrea Rivano, Portavoce del Forum Ligure del Terzo Settore, il presidente ANLA della Liguria Luciano Cappelletti, il vice presidente nazionale vicario di ANLA Adriana Maglica.

Il tavolo dei relatori al Convegno di Genova sul Terzo Settore

Il tavolo dei relatori al Convegno di Genova sul Terzo Settore

Continua a leggere

5×1000 ad ANLA!

Amicizia, solidarietà, un sorriso, la capacità di ascoltare gli altri sono gesti senza prezzo proprio perché sono gesti del cuore.

Anche tu puoi compiere un gesto gratuito: dona ad ANLA il tuo 5×1000. Questo ci permetterà di dare continuità alla generosità.

Per donare ad ANLA il tuo 5×1000 ti basterà indicare nella tua Dichiarazione dei Redditi il nostro codice fiscale, 80031930581.

Ascolta lo Spot 5×1000 dedicato ad ANLA ed in onda nelle principali radio

Locandina 5x1000 ANLA

Locandina 5×1000 ANLA

Un tuo piccolo gesto, un nostro grande grazie.

Festa del Lavoro 2019

Il presidente Anla sen.Edoardo Patriarca alla Festa del Lavoro 2019 al Quirinale

Il presidente Anla sen.Edoardo Patriarca alla Festa del Lavoro 2019 al Quirinale

Il presidente nazionale di ANLA, Associazione Nazionale Lavoratori Anziani, il senatore Edoardo Patriarca, porta il saluto della nostra Associazione alla celebrazione della Festa del Lavoro al Quirinale alla presenza del Capo dello Stato.

ANLA, che celebra nel 2019 i 70 anni dalla fondazione avvenuta nel 1949 a Milano,  è presente a livello nazionale e a livello locale nelle manifestazioni ufficiali che si svolgono oggi nelle prefetture dei capoluoghi di regione. La partecipazione di ANLA alla Festa del Lavoro e alla cerimonia in onore dei neo Maestri del Lavoro è non complementare bensì organica e non solo in virtù di una legge, la n. 143 del 5 febbraio 1992, che ci lega alle modalità con cui sono scelti i neo Maestri del Lavoro, quanto soprattutto per l’essere noi e con orgoglio “lavoratori anziani”, cioè uomini e donne che hanno contributo con il proprio lavoro allo sviluppo economico e alla crescita morale del nostro Paese.

“Per ANLA la Festa del Lavoro è una festa importante,  lo è da 70 anni” spiega il presidente Edoardo Patriarca “Ricordiamo oggi  un valore importante per noi, il lavoro, testimoniato dai nostri iscritti. Il lavoro è una cosa preziosa e importante: i nostri padri costituenti hanno deciso di fondare la Repubblica Italiana sul lavoro. Che cosa è il lavoro per noi di ANLA? Il lavoro è la persona, è un progetto della persona, deve essere degno per dare la possibilità alle persone di crescere e di vivere in felicità, è una possibilità di partecipazione alla costruzione del Bene Comune e a far sì che il nostro Paese possa  continuare a crescere con coesione e solidarietà, con uno sviluppo sostenibile attento all’ambiente. Questo è il lavoro”. Conclude il presidente Patriarca: “Non parliamo solo di contratto che comunque è importante, non parliamo solo di salario che comunque è importante, ma parliamo di lavoro come un fondamento della vita delle persone e delle loro famiglie. Repubblica vuol dire le cose di tutti noi e il lavoro è una di queste”.

Continua a leggere

Il presidente Patriarca alla Festa del Lavoro 2019

Il presidente nazionale di ANLA, il sen. Edoardo Patriarca, rappresenterà la nostra Associazione alla cerimonia della Festa del Lavoro 2019 al Quirinale alla presenza del Capo dello Stato a cui il nostro presidente rivolgerà un breve saluto. Diretta su Rai 1 a partire dalle 11.00

Palazzo del Quirinale

Palazzo del Quirinale

 

Un Presepe Vivente per il Burkina Faso

Un viaggio nella storia, per entrare nel Villaggio di Betlemme: incontrare i soldati romani, passeggiare tra le botteghe artigiane, ma anche sostare al punto ristoro. Il tutto accompagnato dalle bellissime note gospel del Nico Bucci & Roma Gospel Voices. Torna a grande richiesta il Presepe Vivente Missionario, in scena sabato 5 gennaio 2019, nella periferia sud di Roma, sede della Comunità Missionaria di Villaregia.

Tante le conferme, come le botteghe storiche che ricreeranno l’ambientazione dei tempi di Gesù; oltre cinquanta personaggi, dai soldati romani che vi accoglieranno all’entrata del “Villaggio di Betlemme”, fino al ciabattino, al falegname, al fabbro. Ma anche tante le novità: come la partecipazione del coro gospel romano, formato da oltre 50 elementi, diretto da Nico Bucci, che si esibiranno nel concerto della natività “Rejoice”. L’incanto del Gospel natalizio risuonerà all’interno della cornice del Villaggio per coinvolgere i visitatori, ed aiutarli ad avvicinarsi al messaggio di Natale.

Il Presepe Vivente Missionario 2018-2019 ha per obiettivo quello di raccogliere fondi per sostenere la missione in Burkina Faso che ha una popolazione di 19,19 milioni con una speranza di vita pari a 50 anni e un tasso di alfabetizzazione al 36%, uno dei 10 Paesi più poveri del mondo

Presepe vivente

Presepe vivente

Esperienza, nove numeri nel 2018

Cari amici, come promesso abbiamo realizzato nel corso di questo anno davvero importante per la nostra Associazione nove numeri, assolvendo la promessa fatta con i nostri lettori ad inizio 2018. Riportiamo qui tutte le copertine dell’anno, mentre a breve sarà in distribuzione il nr.12/2018 dal significativo titolo “Un nuovo inizio”.

Nelle pagine di Esperienza hanno trovato posto storie e progetti, racconti e personaggi, idee e speranze: abbiamo cercato di raccontare il nostro Paese con gli occhi di chi ha vissuto tanto da avere ancora qualcosa da dire e da fare. Abbiamo raccontato le iniziative e il bene che i nostri tesserati compiono in tutta Italia con la speranza di suscitare voglia di fare altrettanto. Abbiamo proposto idee per il futuro di ANLA e  dato voce ai protagonisti del rinnovamento delle cariche sociali. iLa bellezza e la forza di ANLA, dove c’è davvero spazio per chiunque voglia davvero fare bene il bene,  stanno nella ricchezza data dalla diversità: ogni territorio ha sue peculiarità e sue esigenze particolari che solo chi sta sul territorio conosce. Calati nel contesto sociale del luogo in cui viviamo, come ci chiede il nostro presidente Patriarca, possiamo meglio rispondere al grande bisogno di positività, di bene, di condivisione, di volontariato che la nostra Italia ha e che noi tesserati di ANLA possiamo intercettare con le nostre azioni quotidiane. Grazie a tutti voi lettori che ci avete seguito con tanto affetto nel corso di quest’anno e a breve vi racconteremo i nostri progetti per il 2019. Nel frattempo vi ricordiamo che è possibile accedere online al nostro periodico Esperienza: avete mai provato? Basta raggiungere questo link e seguire le istruzioni. Continuate a seguirci!

 

ANLA Onlus e le altre convenzioni…

Nel prossimo numero di Esperienza e anche su questa newsletter parliamo della convenzione Edison per ANLA Onlus. Vi invitiamo a scoprire le numerose (diverse centinaia) convenzioni stipulate per i tesserati di ANLA Onlus. Basta raggiungere questa pagina web e effettuare la ricerca. Ne citiamo due: Zurich Connect che ha per i nostri tesserati un’interessante e vantaggioso sconto che potete verificare direttamente calcolando il preventivo e Arnoldo Mondadori Editore con la promozione riservata ai Grandi Clienti. Non solo: ricordiamo la scontistica riservata ai tesserati ANLA Onlus per l’iscrizione al Touring Club Italiano e altri abbonamenti come La Settimana Enigmistica… Ricordate però che tutte queste convenzioni sono riservate ai tessserati ANLA Onlus con la tessera in corso di validità!

Tessera ANLA 2018

Tessera ANLA 2018

Approvate le modifiche al Regolamento

L’Assemblea degli Associati ANLA, convocata per referendum, ha approvato il nuovo testo del Regolamento, composto di 21 articoli, delegando il Vice Presidente Vicario a depositare il testo presso il notaio incaricato per la pubblicazione.

Da sinistra, Zanzani, Casini, Pasquini, Grazini, Lotito, D'Angelo

Da sinistra, Zanzani, Casini, Pasquini, Grazini, Lotito, D’Angelo

 

Buon compleanno Europa!

Il 9 maggio non è una data banale… è di fatto il “compleanno” dell’Europa. In questo giorno, nel 1950,l’allora ministro degli Esteri francese Robert Schuman rilasciò una dichiarazione nella quale  proponeva la creazione di una Comunità europea del carbone e dell’acciaio per mettere in comune risorse e prodotti. La CECA  i cui paesi fondatori furono: Francia, Germania Ovest, Italia, Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo, è stata la prima di una serie di istituzioni europee sovranazionali che avrebbero condotto a quella che si chiama oggi “Unione europea“.

Questo fatto ci può ricordare alcune cose. In primo luogo che il nostro Paese fu tra coloro che più si adoperarono per un’unione internazionale di stati: il dolorosissimo periodo di guerra ci aveva spinto a cercare con ogni forza la pace e che siamo stati fra i fondatori dell’Europa. In secondo luogo, ci rammenta che alla base di un primo “convenire” di uomini e nazioni possono esserci anche motivi economici ma non possono essere questi i soli elementi fondanti: un’unione basata solo sulla moneta risulta sterile. In terzo luogo, ci spinge a pensare oltre i nostri interessi particolari, che dobbiamo però noi per primi difendere e presidiare perché non possiamo delegare ad altri la cura dei nostri interessi. Dobbiamo tornare a pensare alto, comprendendo che l’autoreferenzialità non paga più, in Europa come in Italia come in ogni forma associativa.

Antonello Sacchi

Qui puoi consultare il testo della Dichiarazione Schuman

Bandiera dell'Unione Europea

Bandiera dell’Unione Europea