Circolo Anziani del Lavoro Electrolux

Come Circolo Anziani del Lavoro Electrolux Zanussi, abbiamo organizzato una mattinata al CFP, ( Centro di Formazione Professionale ) della Fondazione Sacra Famiglia di Pordenone, con una testimonianza su due temi: Sicurezza e Qualità Totale nelle aziende, con due dirigenti dell’Electrolux di Porcia (PN), rispettivamente: il dott. Lorenzon Giorgio, Responsabile della  sicurezza dello stabilimento e l’ing. Altomare Franco Responsabile della qualità del prodotto dello stabilimento.

La presentazione si è tenuta alla presenza di 15 studenti di tecnologia meccanica, macchine utensili, accompagnati dalla prof.ssa Livia Rodolfo Masera.

Temi sviluppati:

Dott. Lorenzon  SICUREZZA foto 552

Ho accolto con piacere di fare una testimonianza nell’ambito della gestione della salute e sicurezza in azienda,data la mia piu’ che ventennale esperienza sul campo.In particolare diffondere una cultura al rispetto delle regole ed ai comportamenti non solo in ambito strettamente aziendale ma oltre e fuori dalle mura e diretto ad una platea di giovani prossimi lavoratori è una buona palestra di diffusione.

Lo scopo è quello di stimolare l’attenzione acquisire nuove conoscenze senza perdere di vista il valore aggiunto che a questi giovani doveva rimanere.

Ho iniziato tracciando una presentazione dell’azienda ed il ruolo da me ricoperto per poi passare a delineare i fondamenti base della struttura gerarchica e,pur avendo come filo conduttore i disposti legislativi delineati in modo semplice e pratico,spiegato i ruoli della varie figure in azienda.

(Datore di lavoro,Dirigenti,Preposti,Lavoratori e Responsabile della sicurezza) .Il tutto però’ spostato con esempi calati nella realtà pratica di aziende,enti pubblici o scuole allo scopo di far comprendere l’applicazione anche in altri ambiti lavorativi e questo permette di avere una dimensione piu’ ampia del problema.

Sotto l’aspetto delle responsabilità’ e del ruolo svolto di ogni singola figura dal Datore di lavoro al lavoratore sono stati spiegati gli ambiti di competenza per far capire l’importanza che devono giocare nel rispetto delle regole,dei comportamenti e nella gestione di una organizzazione volta a tutelare la salute ed a ridurre gli infortuni e le malattie professionali .

Questa parte ha stimolato molto i presenti con domande ed approfondimenti soprattutto per ciò’ che riguarda gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali .Tutto cio’ ha permesso di entrare nel merito e spigare in dettaglio come si sviluppano gli eventi,ma soprattutto come si possono prevenire e metter in azione analisi e comportamenti sicuri per eliminarli.L’enfasi è stata ripetuta piu’ volte per far capire che i comportamenti sicuri valgono anche fuori dal lavoro,nella vita quotidiana e nell’ambiente domestico e devono far parte integrante della “cultura della sicurezza” di ogni individuo/lavoratore.

Altra parte dell’intervento è stata dedicata all’utilizzo dei Dispositivi di Protezione individuale (scarpe guanti etc) in quanto molto importante ai fini della protezione ed anche in questo caso non sempre rispettate le regole.Molto spesso alcuni incidenti sono legati alla negligenza ed all’imperizia dei datori di lavoro e di riflesso dei lavoratori.

Un altro tema molto sentiti è stato quello della gestione delle emergenze che ha permesso di analizzare e spiegare situazioni di pericolo risolte con conoscenza ed addestramento.

Un’ ultima parte è stata inoltre dedicata ai fattori di rischio presenti in azienda ed alle misure per analizzarli e prevenirli .

E’ stato focalizzata l’attenzione sul rischio rumore,la sua gestione e le patologie che ne possono derivare e di come ci si deve proteggere e quali sono le soglie di rischio.

Nell’era dell’informatica anche la valutazione degli addetti al Videoterminale ha un suo peso e la valutazione delle postazioni e l’assetto di lavoro stanno diventando un fattore determinante,se non gestiti correttamente,per l’insorgere di alcuni disturbi.

Complessivamente si è cercato di dare una testimonianza concreta sugli aspetti preminenti della sicurezza e sulla sua gestione in modo tale da far capire che il lavoratore è una risorsa preziosa e come tale va tutelato ,ma al tempo stesso deve essere consapevole che il primo responsabile della sicurezza e lui stesso.

P1030552 P1030553

Scarica il file dell’intervento sulla qualità: VF Quality

INGRESSO NUOVI SOCI

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>