Patto Federativo a tutela degli anziani

I membri delle otto Associazioni aderenti al Patto Federativo

I membri delle otto Associazioni aderenti al Patto Federativo

Il 18 febbraio scorso, nella sede dell’ANPEcomit, otto Associazioni nazionali a vario titolo rappresentative della realtà “dei più avanti in età”, impegnate in un cammino comune già da un anno, hanno firmato un “Patto Federativo a tutela degli anziani.”

Le otto Associazioni firmatarie: ANLA (Associazione Nazionale Seniores d’Azienda), ANPAN (Associazione Nazionale Personale Aereo Navigante), ANPECOMIT (Associazione Nazionale fra  Pensionati ed Esodati della Banca Commerciale Italiana) , ANSE (Associazione Nazionale Seniores Enel), FederAnziani, Federazione Nazionale Maestri del Lavoro d’Italia, FEDER.S.P.eV. (Federazione Nazionale Sanitari Pensionati e Vedove), Fondazione Esperienza hanno costituito il Patto per valorizzare il contributo degli anziani nella società e per tutelare i loro diritti.

Le Associazioni firmatarie  rappresentano a vario titolo la realtà italiana degli anziani impegnati attivamente in più contesti sociali, testimonianza evidente  che è errata la convinzione oggi diffusa che “i più avanti in età” ricoprano nella società una componente esclusivamente consumatrice di risorse.

Fra gli obiettivi del Patto: elaborare proposte concrete sui temi indicati; realizzare analisi, conferenze stampa, convegni e altre attività di comunicazione;  sensibilizzare la pubblica opinione e indirizzare proposte e suggerimenti alle Istituzioni di ogni ordine e grado quantificando il valore prodotto e trasferito dagli anziani alla società  attraverso le più variegate attività: volontariato, contributo economico ai familiari, assistenza familiare; promuovere nella società civile la cultura ed i valori dell’anzianato attivo.

L’Assemblea del Patto Federativo ha eletto il suo Comitato di Coordinamento, indicando in Antonio Zappi, presidente dell’ANLA, il Coordinatore del Patto e in Francesco Pardini, presidente ANSE e Michele Poerio, presidente FEDER.S.P.eV., i due vice Coordinatori.

Testo del Patto Federativo firmato il 18 febbraio 2015