Archivio tag: 1 maggio

Comunicato Stampa – Festa del Lavoro 2020: abbiamo bisogno di tornare a lavorare

Il presidente nazionale Edoardo Patriarca: “Nella Festa del Lavoro abbiamo sempre ricordato i neo insigniti della Stella al Merito del Lavoro al cui accertamento dei titoli di benemerenza concorriamo per legge anche noi di ANLA: anche quest’anno li festeggeremo. Oggi nel dire grazie a tutti coloro che in questi giorni non si sono mai fermati perché la nostra Italia continuasse anche in epoca di lockdown, voglio ricordare e ringraziare tutti quei lavoratori del mondo della Sanità, a cui molti di noi devono la vita, e che stanno lottando per fermare la pandemia”.

Il presidente ANLA Edoardo Patriarca

Il presidente ANLA Edoardo Patriarca

 Quest’anno il nostro Paese celebra la Festa del Lavoro con maggior attenzione perché il lavoro dà dignità, definisce la persona umana all’interno della società ma soprattutto dà di che vivere e, nell’ambito dell’attuale pandemia, un’inaspettata crisi economica sta minando la nostra stabilità. Il presidente nazionale di ANLA Edoardo Patriarca interviene sul tema del lavoro sottolineando che non basta più limitarsi a ricordare il mandato costituzionale di una Repubblica che si vuole fondata sul lavoro, o a citare i testi della dottrina sociale della Chiesa: occorre metterli in pratica, oggi più che mai. Ricordando che ogni anno il presidente nazionale di ANLA interviene alla Festa del Lavoro al Quirinale, il presidente Patriarca sottolinea alcuni concetti che l’isolamento forzato della pandemia ha suggerito: “Il primo pensiero che avremmo detto al Presidente della Repubblica è che abbiamo bisogno di tornare a lavorare. Non è solo una questione economica, perché senza lavoro non vi è vita sociale: non si può vivere senza fare niente o immaginare la vita come una lunga vacanza sempre che sia sostenibile economicamente. Questo vale anche per i lavoratori meritatamente in pensione: hanno bisogno di essere cittadini attivi e impegnati, hanno bisogno, in sicurezza, della famiglia a cui dare una mano, le famiglie hanno bisogno di loro”. Il presidente Patriarca sottolinea l’urgente necessità di legalità: “Abbiamo finalmente tutti capito che il lavoro nero, sommerso, irregolare è inammissibile per un sistema economico che voglia costruire più comunità e più amicizia. Di fronte alle difficoltà questi lavoratori sono indispensabili: lo sanno le famiglie, i settori dell’agricoltura, dei servizi. Non sappiamo come intercettarli, sono invisibili e neppure riusciamo ad aiutarli. La ripartenza nel mercato del lavoro dovrà essere vera e giusta, basta con le baraccopoli, i caporalati, le intermediazioni delle mafie”. Altro tema di riflessione del presidente Patriarca è la relazione clientelare: “Abbiamo capito che il sussidio, il bonus, sono a volte utili ma solo il lavoro che dà futuro se retribuito in maniera onesta e giusta può salvare le persone. I nostri giovani non vogliono sussidi, vogliono lavorare! I nostri giovani non vogliono emigrare né tanto meno appartenere alla categoria dei working poor”. Il presidente Patriarca guarda anche al mondo delle imprese dove ribadisce che welfare sociale e aziendale devono essere integrati: “Abbiamo compreso che non esiste solo una organizzazione aziendale sul modello fordista, o una scala gerarchica rigida, o orari fissi e indiscutibili, ma che si può lavorare diversamente, in smart working e non solo, con orari più flessibili, più attenti ai tempi delle famiglie. La cooperazione e la condivisione in azienda sono strategiche per conquistare produttività e più qualità nella produzione di beni e servizi. Abbiamo riscoperto il ruolo originario, fondativo, delle imprese: esse non sono unicamente fonte di profitto ma sono presenze significative nei territori, soggetti anche “politici” nel senso di costruttori di comunità e bene comune. Abbiamo riscoperto la concertazione, che non è mercimonio di basso profilo o scambio utilitaristico di interessi, ma è trovare una via condivisa con ruoli definiti. L’innovazione tecnologica, le reti digitali, la sostenibilità ambientale, il welfare aziendale, la presenza sui territori non rubano lavoro ma lo rendono al contrario più umano e dunque più produttivo”. Il presidente Patriarca conclude le sue considerazioni con un auspicio: “Nella Festa del Lavoro abbiamo sempre ricordato i neo insigniti della Stella al Merito del Lavoro al cui accertamento dei titoli di benemerenza concorriamo per legge anche noi di ANLA: anche quest’anno li festeggeremo. Oggi nel dire grazie a tutti coloro che in questi giorni non si sono mai fermati perché la nostra Italia continuasse anche in epoca di lockdown, voglio ricordare e ringraziare tutti quei lavoratori del mondo della Sanità, a cui molti di noi devono la vita, e che stanno lottando per fermare la pandemia: buona Festa del Lavoro, con l’augurio cioè di un lavoro vero, giusto, sicuro per tutti”.

In distribuzione il nuovo numero di Esperienza

E’ in distribuzione il nr. 5-6/2019 di Esperienza, particolarmente importante per gli avvenimenti dello scorso maggio, la Festa del Lavoro al quirinale alla presenza del Capo dello Stato e la memoria del 70esimo anniversario di fondazione di ANLA che abbiamo tenuto alla Sala Koch del Senato, di cui potrete leggere un’ampia sintesi. Dal Convegno del 16 maggio, Un nuovo umanesimo per una vita in pienezza, deriva la copertina dedicata alla svolta “sostenibile” che  ognuno di noi deve imprimere alla propria quotidianità per poter sperare di consegnare ai nostri figli e ai nostri nipoti un avvenire migliore.
Fra gli articoli presenti, la proposta del Viaggio a Terra Santa organizzato da ANLA (28 novembre – 1 dicembre) per cui sono ancora disponibili pochissimi posti – affettatevi! – e un’ampia pagina dedicata al tempo libero ma dominata dall’attualità come nel caso del rogo della cattedrale di Parigi.
Non mancano le tradizionali rubriche – previdenza, medicina, benessere, psicologia – a cui si affiancano nuovi temi trattati come l’intervento di un nutrizionista. Buona lettura e arrivederci con Esperienza al prossimo numero a fine agosto!

La copertina del nr. 5-6/2019 di Esperienza

La copertina del nr. 5-6/2019 di Esperienza

Festa del Lavoro 2019 sul territorio

IMG_5327

La Festa del Lavoro è stata celebrata in tutta Italia con manifestazioni organizzate dalle prefetture dei capoluoghi di regione. Ringraziamo i nostri amici che in questa occasione hanno rappresentato ANLA: Davide Montrucchio per il Piemonte, Roberto Tenedini per la Lombardia, Franco Conte per il Veneto; Adriana Maglica per il Friuli Venezia Giulia; Ezio Pocher per la provincia autonoma di Trento; Luciano Cappelletti per la Liguria; Walter Zanzani per l’Emilia Romagna; Fiorenza Ciullini per la Toscana; Roberto Fiorini per Marche e Umbria; Giuseppe Patrizio Moreschi per l’Abruzzo; Giancarlo Pasquini per il Lazio; Emilio Iuliano per la Campania; Angelo Iovinella per la Basilicata; Rosario Montanaro per la Puglia; Luigi Calabrese per il Molise; Giuseppe Spinella per la Calabria; Giovanni Vargetto per la Sicilia; Francesco Erriu per la Sardegna.

La manifestazione in  Campania

La manifestazione in  Friuli Venezia Giulia

La manifestazione in  Liguria

La manifestazione in  Lombardia

La manifestazione in  Molise

La manifestazione in Sardegna

La manifestazione in  Sicilia

La manifestazione in  Toscana

Festa del Lavoro 2019

Il presidente Anla sen.Edoardo Patriarca alla Festa del Lavoro 2019 al Quirinale

Il presidente Anla sen.Edoardo Patriarca alla Festa del Lavoro 2019 al Quirinale

Il presidente nazionale di ANLA, Associazione Nazionale Lavoratori Anziani, il senatore Edoardo Patriarca, porta il saluto della nostra Associazione alla celebrazione della Festa del Lavoro al Quirinale alla presenza del Capo dello Stato.

ANLA, che celebra nel 2019 i 70 anni dalla fondazione avvenuta nel 1949 a Milano,  è presente a livello nazionale e a livello locale nelle manifestazioni ufficiali che si svolgono oggi nelle prefetture dei capoluoghi di regione. La partecipazione di ANLA alla Festa del Lavoro e alla cerimonia in onore dei neo Maestri del Lavoro è non complementare bensì organica e non solo in virtù di una legge, la n. 143 del 5 febbraio 1992, che ci lega alle modalità con cui sono scelti i neo Maestri del Lavoro, quanto soprattutto per l’essere noi e con orgoglio “lavoratori anziani”, cioè uomini e donne che hanno contributo con il proprio lavoro allo sviluppo economico e alla crescita morale del nostro Paese.

“Per ANLA la Festa del Lavoro è una festa importante,  lo è da 70 anni” spiega il presidente Edoardo Patriarca “Ricordiamo oggi  un valore importante per noi, il lavoro, testimoniato dai nostri iscritti. Il lavoro è una cosa preziosa e importante: i nostri padri costituenti hanno deciso di fondare la Repubblica Italiana sul lavoro. Che cosa è il lavoro per noi di ANLA? Il lavoro è la persona, è un progetto della persona, deve essere degno per dare la possibilità alle persone di crescere e di vivere in felicità, è una possibilità di partecipazione alla costruzione del Bene Comune e a far sì che il nostro Paese possa  continuare a crescere con coesione e solidarietà, con uno sviluppo sostenibile attento all’ambiente. Questo è il lavoro”. Conclude il presidente Patriarca: “Non parliamo solo di contratto che comunque è importante, non parliamo solo di salario che comunque è importante, ma parliamo di lavoro come un fondamento della vita delle persone e delle loro famiglie. Repubblica vuol dire le cose di tutti noi e il lavoro è una di queste”.

Continua a leggere

Festa del Lavoro 2019 in Sicilia

Quest'anno sono stati 61 i siciliani a cui  il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Quest’anno sono stati 61 i siciliani a cui il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Quest'anno sono stati 61 i siciliani a cui  il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Quest’anno sono stati 61 i siciliani a cui il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Quest'anno sono stati 61 i siciliani a cui  il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Quest’anno sono stati 61 i siciliani a cui il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Quest'anno sono stati 61 i siciliani a cui  il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Quest’anno sono stati 61 i siciliani a cui il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Quest'anno sono stati 61 i siciliani a cui  il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Quest’anno sono stati 61 i siciliani a cui il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Quest'anno sono stati 61 i siciliani a cui  il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Quest’anno sono stati 61 i siciliani a cui il Prefetto di Palermo, Dott.sa Antonella De Miro, in rappresentanza del Sig. Presidente della Repubblica, ha consegnato il prestigioso riconoscimento

Festa del Lavoro 2019 in Lombardia

Festa del Lavoro 2019 in Lombardia

Festa del Lavoro 2019 in Lombardia

Festa del Lavoro 2019 in Lombardia

Festa del Lavoro 2019 in Lombardia

Foto del gruppo dei partecipanti alla festa dei nuovi Maestri del lavoro di Solaro  premiati a Milano il 1° maggio scorso.   Alla festa erano presenti le autorità aziendali, il Cav Rossi del consolato nazionale e  tutti i nuovi e vecchi Maestri del circolo di Solaro  I nuovi premiati sono: Giuliano Claudio,Lussana Luca,Oliva Roberto e Tunisi Angelo

Foto del gruppo dei partecipanti alla festa dei nuovi Maestri del lavoro di Solaro premiati a Milano il 1° maggio scorso.
Alla festa erano presenti le autorità aziendali, il Cav Rossi del consolato nazionale e tutti i nuovi e vecchi Maestri del circolo di Solaro
I nuovi premiati sono: Giuliano Claudio,Lussana Luca,Oliva Roberto e Tunisi Angelo

Foto del gruppo dei partecipanti alla festa dei nuovi Maestri del lavoro di Solaro  premiati a Milano il 1° maggio scorso.   Alla festa erano presenti le autorità aziendali, il Cav Rossi del consolato nazionale e  tutti i nuovi e vecchi Maestri del circolo di Solaro  I nuovi premiati sono: Giuliano Claudio,Lussana Luca,Oliva Roberto e Tunisi Angelo

Foto del gruppo dei partecipanti alla festa dei nuovi Maestri del lavoro di Solaro premiati a Milano il 1° maggio scorso.
Alla festa erano presenti le autorità aziendali, il Cav Rossi del consolato nazionale e tutti i nuovi e vecchi Maestri del circolo di Solaro
I nuovi premiati sono: Giuliano Claudio,Lussana Luca,Oliva Roberto e Tunisi Angelo

Quest’anno sono stati quattro i soci del Gruppo Seniores ATM Milano che, su proposta di ATM SpA, sono stati insigniti del prestigioso riconoscimento della “STELLA AL MERITO DEL LAVORO”, con il conferimento del titolo di “MAESTRO DEL LAVORO”: CAVALLARO Giancarlo, COSTA Stefano, RONCHI Fabrizio e SUDATI Barbara.

Quest’anno sono stati quattro i soci del Gruppo Seniores ATM Milano che, su proposta di ATM SpA, sono stati insigniti del prestigioso riconoscimento della “STELLA AL MERITO DEL LAVORO”, con il conferimento del titolo di “MAESTRO DEL LAVORO”: CAVALLARO Giancarlo, COSTA Stefano, RONCHI Fabrizio e SUDATI Barbara.

Quest’anno sono stati quattro i soci del Gruppo Seniores ATM Milano che, su proposta di ATM SpA, sono stati insigniti del prestigioso riconoscimento della “STELLA AL MERITO DEL LAVORO”, con il conferimento del titolo di “MAESTRO DEL LAVORO”: CAVALLARO Giancarlo, COSTA Stefano, RONCHI Fabrizio e SUDATI Barbara.

Quest’anno sono stati quattro i soci del Gruppo Seniores ATM Milano che, su proposta di ATM SpA, sono stati insigniti del prestigioso riconoscimento della “STELLA AL MERITO DEL LAVORO”, con il conferimento del titolo di “MAESTRO DEL LAVORO”: CAVALLARO Giancarlo, COSTA Stefano, RONCHI Fabrizio e SUDATI Barbara.

Quest’anno sono stati quattro i soci del Gruppo Seniores ATM Milano che, su proposta di ATM SpA, sono stati insigniti del prestigioso riconoscimento della “STELLA AL MERITO DEL LAVORO”, con il conferimento del titolo di “MAESTRO DEL LAVORO”: CAVALLARO Giancarlo, COSTA Stefano, RONCHI Fabrizio e SUDATI Barbara.

Quest’anno sono stati quattro i soci del Gruppo Seniores ATM Milano che, su proposta di ATM SpA, sono stati insigniti del prestigioso riconoscimento della “STELLA AL MERITO DEL LAVORO”, con il conferimento del titolo di “MAESTRO DEL LAVORO”: CAVALLARO Giancarlo, COSTA Stefano, RONCHI Fabrizio e SUDATI Barbara.