Archivio tag: 5×1000

Coronavirus, anticipare il pagamento del 5×1000

Il presidente ANLA Edoardo Patriarca: “Le Associazioni di Terzo Settore potrebbero riprendersi e continuare ad assicurare, nel rispetto delle normative emanate dallo Stato, il loro contributo così prezioso per la vita di tante e tanti cittadini italiani”.

Il presidente ANLA Edoardo Patriarca

Il presidente ANLA Edoardo Patriarca

A proposito delle misure economiche allo studio da parte del Governo per contrastare la crisi derivata dalla pandemia di Covid-19, il presidente Anla Edoardo Patriarca interviene con una proposta che, se recepita dall’Esecutivo, aiuterebbe tutto  il Terzo Settore: “In questi momenti così difficili per gli italiani che a memoria d’uomo non hanno mai vissuto  un simile pericolo, la solidarietà cerca di non arrestare del tutto la propria macchina in favore dei più deboli e dei più esposti al rischio, penso ad esempio agli anziani che spesso restano soli e spaventati sia nelle grandi città che nei piccoli centri del nostro grande Paese. Il Governo sta studiando misure straordinarie per l’economia e la vita quotidiana degli italiani che per i prossimi mesi ancora sarà segnata dalla straordinarietà di questo periodo che stiamo attraversando. Come ANLA, come Associazione del Terzo Settore, chiedo al Governo una misura semplice da attuare ma concreta e importantissima: l’anticipo del  pagamento delle competenze del 5×1000 alle Associazioni di Terzo Settore. Normalmente la cifra che i contribuenti italiani mettono a disposizione di queste Associazioni viene fatta conoscere ad aprile e erogata dallo Stato ai soggetti aventi diritto a luglio e agosto. Se questo pagamento venisse effettuato ora e non più a fine estate, le Associazioni di Terzo Settore potrebbero riprendersi e continuare ad assicurare, nel rispetto delle normative emanate dallo Stato, il loro contributo così prezioso per la vita di tante e tanti cittadini italiani. Anche in queste grandi difficoltà, ricordiamoci sempre dei nostri anziani e dare una mano a chi li aiuta può essere un ulteriore mezzo per far ripartire il Paese appena possibile”.

 

5×1000 ad ANLA!

Amicizia, solidarietà, un sorriso, la capacità di ascoltare gli altri sono gesti senza prezzo proprio perché sono gesti del cuore.

Anche tu puoi compiere un gesto gratuito: dona ad ANLA il tuo 5×1000. Questo ci permetterà di dare continuità alla generosità.

Per donare ad ANLA il tuo 5×1000 ti basterà indicare nella tua Dichiarazione dei Redditi il nostro codice fiscale, 80031930581.

Ascolta lo Spot 5×1000 dedicato ad ANLA ed in onda nelle principali radio

Locandina 5x1000 ANLA

Locandina 5×1000 ANLA

Un tuo piccolo gesto, un nostro grande grazie.

Sul 5×1000 è tornato il tetto?

Questa la domanda che aleggiava in conferenza stampa ieri al Senato dove con il presidente nazionale di ANLA, il sen. Edoardo Patriarca, con Vita, con il Forum del Terzo Settore, con NP Solutions e con alcune Associazioni che dal 5×1000 hanno rilevanti contributi, si è parlato di 5×1000 a livellon nazionale.

Nel 2017 (redditi 2016) per la prima volta il 5×1000 ha “sforato” la copertura di 500 milioni di euro, il finanziamento alla norma, e questo sforamento è avvenuito anche nel 2018. Il rischio è che non tutto quanto è dagli italiani destinato tramite il 5×1000 venga effettivamente dato alle Associazioni indicate. “Il 5×1000 esiste e cresce” ha sottolineato Patriarca in conferenza stampa “nonostante il momento un po’ faticoso che vive il Paese, riscuote successo e fiducia“.

Il discorso inevitabilmente tocca  la riforma del Terzo Settore che è ancora in attesa di una ventina di decreti da emanare in assenza dei quali rischia di essere fermata, una riforma che richiama un concetto, la sussidiarietà, oggi non molto citato. Nel 2017 sono oltere 16 milioni i cittadini italiani che hanno espresso la scelta del 5×1000.

Conferenza stampa sul 5x1000

Conferenza stampa sul 5×1000

In corso di distribuzione Esperienza 4/2014

Cari amici, stiamo distribuendo in queste ore il nr.4/2014 di Esperienza.

In evidenza, l‘editoriale del nostro presidente Antonio Zappi che richiama l’attenzione sulle attese che l’Associazione nutre dall’impegno del nuovo Esecutivo. Infatti, come potete notare dalla copertina, che riportiamo qua sotto, particolare attenzione viene riservata all’attuale contesto “politico”, cioè concernente la vita della polis, la vita della nostra comunità civile, che vede gli inizi del Governo Renzi e la prossima tornata elettorale per il rinnovo del Parlamento Europeo. Potrete così leggere uno “speciale” dedicato alle Istituzioni europee, per comprendere più compiutamente il meccanismo con cui funzionano ed operano.

Esperienza, copertina nr.4/2014

Esperienza, copertina nr.4/2014

Fra gli altri contenuti, ricordiamo lo “Speciale” dedicato alla canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, due pontefici molto amati dalla gente, evento che richiamerà a Roma moltissimi fedeli. In questo numero ripercorriamo anche i molteplici rapporti che con i due futuri santi ha avuto la nostra Associazione pubblicandone gli interventi e i messaggi.

Per quanto riguarda il dialogo con le Istituzioni, abbiamo intervistato in questo numero il senatore Stefano Lepri, vice presidente del Gruppo PD al Senato e membro della Commissione Lavoro e Previdenza Sociale.

Infine, per la rubrica “Gioielli d’Italia”, questa volta abbiamo fatto tappa a Vernazza, nelle Cinque Terre, per vedere e raccontare come vanno le cose a poco più di due anni dalla tragica alluvione.

Senza dimenticare che… è tempo di 5×1000! Devolvete e fate devolvere il 5×1000 all’ANLA scrivendo il nostro codice fiscale: 80031930581