Archivio tag: edoardo patriarca

La nuova Manovra economica

ANLA segue con attenzione l’evoluzione della nuova manovra economica. Dalle prime informazioni apprendiamo con preoccupazione la notizia dell’addio allo sconto del 50% sull’Ires agli enti non commerciali, un provvedimento che se accolto limiterebbe non poco la capacità di agire a favore dei più deboli e più bisognosi da parte di Associazioni che operano nell’Assistenza ma anche nella Cultura e in altri campi del Non-Profit. ANLA, consapevole della gravità del momento, auspica e offre la sua disponibilità per la costruzione di una manovra che pur nel rigore necessario promuova il lavoro giusto e dignitoso favorendo l’occupazione e la ripresa industriale senza arrecare in alcun modo anche il minimo danno ai vitali settori dell’Assistenza e del Non-Profit in generale

Il messaggio di auguri del Presidente Patriarca

La speranza vive solo se coloro che la praticano si ricordano da dove sono venuti: l’importanza delle radici nel dialogo fra le generazioni per costruire insieme il bene comune. Gli auguri per il S. Natale e per un lieto 2019 da parte del presidente nazionale ANLA sen. Edoardo Patriarca

A Terra Santa con ANLA

Terra Santa per i tesserati ANLA: è la proposta di viaggio che la presidenza nazionale della nostra Associazione riserva a tutti i tesserati. Dal 28 novembre al 1 dicembre 2019 vivremo con il presidente nazionale Edoardo Patriarca un’esperienza unica, esclusiva perché realizzata espressamente solo per noi, a Betlemme e Gerusalemme, grazie alla collaborazione con l‘Ufficio Pellegrinaggi Custodia di Terra Santa, i frati francescani che da otto secoli sono presenti a Terra Santa e che proprio nel 2019 ricorderanno l’ottavo centenario dell’incontro di frate Francesco con il Sultano di Egitto Malik al Kamil.

Gerusalemme, le cupole del Santo Sepolcro

Gerusalemme, le cupole del Santo Sepolcro

Per festeggiare i 70 anni dalla fondazione di ANLA, la nostra Associazione propone dunque ai suoi tesserati nel 2019 un viaggio esclusivo in un luogo carico di significati, da quello spirituale a quello culturale, con guide e assistenti particolarmente preparati.
Qui potete scaricare la proposta ANLA per Terra Santa

Vi ricordiamo:
- Il viaggio è riservato ai soli tesserati ANLA: chiunque può regolare la sua posizione iscrivendosi alla nostra Associazione previo contatto telefonico al 06 86321128, numero della presidenza nazionale di ANLA.
- L’iscrizione al viaggio a Terra Santa è possibile solo ed unicamente cliccando qui (si tratta del link http://bit.ly/iscrizionepellegrinaggi contenuto sul modulo pdf di descrizione del viaggio) e compilando il modulo che troverete.
- Nel modulo di iscrizione che troverete al link http://bit.ly/iscrizionepellegrinaggi dovete inserire come titolo del pellegrinaggio: ANLA
- Per ulteriori informazioni sul viaggio contattate direttamente l’Ufficio Pellegrinaggi Custodia di Terra Santa, a Roma, tel. 06.77206308 o al cell. 3930495468 (ore ufficio).
- I posti sono limitati quindi vi consigliamo di affrettarvi a prenotare. L’acconto deve essere versato entro il 31 luglio ma naturalmente l’iscrizione si intende perfezionata solo al versamento dell’acconto che può avvenire in ogni momento secondo le modalità contenute nel documento.

Vivremo insieme un’esperienza unica: vedremo Gerusalemme come non l’abbiamo mai vista. Vi aspettiamo!

 

Il presidente Patriarca al Quirinale

Il presidente Edoardo Patriarca ha partecipato, come nostro rappresentante, alla cerimonia per lo scambio degli auguri di fine anno con i Rappresentanti delle Istituzioni, delle Forze Politiche e della Società Civile al Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il Capo dello Stato durante la cerimonia degli auguri di fine anno

Il Capo dello Stato durante la cerimonia degli auguri di fine anno

Numerosi i punti toccati nel discorso dal Capo dello Stato che qui potete leggere integralmente. Ve ne sottolineaimo un paio partendo dall’omaggio reso al giovane collega Antonio Megalizzi vittima di furia omicida a Strasburgo. Innanzitutto l‘Europa, che è “radicata nelle attese dei nostri giovani, nel loro modo di pensare, di vivere, di guardare al futuro“. Non si tratta di un corpo estraneo anche perché i problemi che attanagliano i singoli stati possono e devono avere una risposta comune perchè comune è la loro matrice.

Continua a leggere

ANLA, siamo Associazione

I nostri tesserati stanno ricevendo in questi giorni il nr. 10 e il nr. 11 di Esperienza, entrambi in un’unica spedizione. I due numeri sono occasione per approfondire i temi trattati a Bordighera nell’Assemblea nazionale e nel Convegno successivo a cui è dato ampio risalto. Il numero 10 contiene anche il primo editoriale del nostro nuovo presidente nazionale, il senatore Edoardo Patriarca. Ne pubblichiamo qui due brevi stralci, rimandando alla lettura del testo integrale ogni successivo approfondimento.

Il presidente nazionale di ANLA Edoardo Patriarca

Il presidente nazionale di ANLA Edoardo Patriarca

Scrive il presidente Patriarca “… Devo premettere che non ho “la bacchetta magica” per risolvere i tanti problemi che affliggono la nostra ANLA: io come presidente farò tutto quello che è necessario fare ma siamo Associazione e come tale non esiste “un uomo solo al comando” ma una squadra di persone che prendono a cuore la situazione e in sinergia, ognuno per le forze e il tempo e le competenze che ha, operano insieme da volontari. Come già dicevo nell’Assemblea e poi nel primo Consiglio nazionale, il presidente ha suoi compiti e sue responsabilità ma è utile se fa del bene all’Associazione. Intendo svolgere il mio ruolo con questo spirito, come servizio all’Associazione e al Paese perché ANLA Onlus è centrale e essenziale alla vita del Paese: dobbiamo averne consapevolezza e riappropriarci di questo primato legato senza dubbio alla nostra originalità, l’essere noi “anziani d’azienda”. Se questa è la base di partenza, l’essere utili al nostro Paese è il punto di approdo”.

Continua a leggere

Il Giorno del Dono 2018

Si aprono oggi, 11 maggio, le adesioni al Giorno del Dono 2018: il 4 ottobre sarà #DonoDay2018.

Per valorizzare l’Italia del bene l’Istituto Italiano della Donazione (IID), che ha fortemente voluto la Legge “Giorno del Dono”, festeggia il 4 ottobre 2018 la quarta edizione #DonoDay2018, un giorno dedicato a chi fa del dono una pratica quotidiana. Scuole, comuni, associazioni, imprese e cittadini insieme per costruire la mappa dell’Italia che dona, un Paese capace di reagire alle difficoltà mettendo al centro la bellezza del dono in tutti i suoi aspetti e di portare avanti la riflessione sull’importanza della buona donazione.

Chi sperimenta l’azione concreta di solidarietà coltiva la speranza di un mondo migliore e contagia con questi suoi sentimenti il mondo che lo circonda. In questa prospettiva l’impegno dell’Istituto Italiano della Donazione, che tocca tutti gli ambiti in cui l’azione volontaria si esprime e acquista una valenza sociale, merita di essere incoraggiato e sostenuto”. Queste le parole del Capo dello Stato Sergio Mattarella al Giorno del Dono 2017, che ha coinvolto 10.000 studenti e 64 istituti scolastici anche attraverso il video-contest #DonareMiDona, al quale sono stati candidati 62 cortometraggi. I vincitori sono stati ricevuti da Papa Francesco nell’udienza privata che si è svolta in Vaticano il 2 ottobre. Il Papa ha sottolineato come Giorno del Dono “è un’opportunità stimolante prima di tutto per i giovani: perché possano scoprire che il dono è una parte di noi stessi che viene gratuitamente regalata all’altro, non per perderla, ma per aumentarne il valore”.

Anche quest’anno riparte il progetto “#DonoDay2018 scuole” realizzato dall’Istituto Italiano della Donazione (IID) in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). Il progetto nasce per diffondere la cultura del dono in tutti i suoi aspetti ed è rivolto non solo alle scuole secondarie di primo e secondo grado ma, da quest’anno, anche alle scuole primarie.

Il senatore Edoardo Patriarca, presidente dell’Istituto Italiano del Dono (IID), spiega: “L’IID continuerà a lavorare su questa strada, coltivando alleanze e sinergie con il mondo della scuola, con tutto il terzo settore, con enti pubblici, aziende e mezzi di comunicazione, affinché la cultura del dono si affermi sempre più come patrimonio imprescindibile della nostra società“.

Per tutte le informazioni: www.giornodeldono.org

La conferenza stampa di presentazione del Dono Day 2018

La conferenza stampa di presentazione del Dono Day 2018

 

L’importanza dei nonni

Martedì 20 marzo il Patto Federativo a tutela degli Anziani organizza a Roma il Convegno “I nonni nella società attuale”.

La manifestazione, che si svolgerà a partire dalle 11 al Collegio Apostolico Leoniano in via Pompeo Magno nr. 21, vedrà gli interventi della prof.ssa Maria Rita Parsi, Psicoterapeuta, già Membro del Comitato Onu per i diritti dei Fanciulli/e , Presidente della Fondazione Fabbrica della Pace e Movimento Bambino Onlus, della dott.ssa Ester Dini, Responsabile Centro Studi CNPI – Fondazione Opificium, del sen. Edoardo Patriarca, presidente del Centro Nazionale per il Volontariato e autore nella passata legislatura della Riforma del Terzo Settore.

La prof.ssa Parsi interverrà sul tema: “I nonni come inestinguibili radici e risorse della e nella vita dei bambini e degli adolescenti”,  la dott.ssa Dini sul tema “Immagine e ruolo dei nonni nell’Italia di oggi” mentre il senatore Patriarca affronterà l’argomento dal punto di vista legislativo con riferimento al volontariato, all’invecchiamento attivo e alla Riforma del terzo Settore.

Franco Pardini, presidente di ANSE e Coordinatore del Patto federativo a tutela degli Anziani spiega: “Il Patto Federativo a tutela degli Anziani-  fondato nel 2015 – ed ormai accreditatosi come istituzione rappresentativa del “mondo anziani” intende con questo convegno proporre una riflessione sul ruolo degli anziani nella famiglia e più in generale nella società di oggi, anche considerato che la loro incidenza quantitativa – ce lo dice la demografia – è destinata a crescere nel nostro Paese. Tale riflessione è il coerente seguito di altre iniziative sviluppate in passato- ed incentrate su tematiche più specifiche (previdenza, sanità) – tutte complessivamente finalizzate a tutelare e valorizzare lo status degli anziani nell’ attuale contesto sociale”.

La partecipazione all’incontro è libera, fino all’esaurimento dei posti disponibili in sala.

Sottolinea il vice presidente nazionale vicario di ANLA Vincenzo D’Angelo: “I nonni sono una componente fondamentale del welfare familiare. Senza il loro apporto concreto, in termini di impegno quotidiano e anche economico, le giovani famiglie avrebbero grosse difficoltà ad andare avanti. Non solo: l’essere nonni va al di là della dimensione affettiva, è essere un punto di riferimento nell’attuale contesto sociale. Ecco perché Convegni come questi sono necessari, sia per approfondire le tematiche connesse al ruolo, sia per portare all’attenzione dell’opinione pubblica un ruolo ancora troppo sottovalutato, nell’ottica di contribuire a migliorare il welfare nazionale”.

Convegno del 20 marzo

Convegno del 20 marzo

I nonni nella società attuale

Il Patto Federativo a Tutela degli Anziani organizza il convegno “I nonni nella società attuale“. vi parteciperanno come relatori la prof.ssa Maria Rita Parsi, la dott.ssa Ester Dini, il senatore Edoardo Patriarca.

La partecipazione è aperta a tutti, fino ad esaurimento dei posti in sala.

Convegno del Patto federativo

Convegno del Patto federativo