Archivio tag: friuli venezia giulia

Intervento del presidente Edoardo Patriarca

Nelle parole del presidente nazionale Anla sen. Edoardo Patriarca, un saluto a tutte le donne nella Festa odierna e una riflessione sulla presenza di Anla nel welfare aziendale a conclusione di un’intensa due-giorni di lavoro a Pordenone. Grazie a Corrado Cordenons (presidente dei Seniores del Lavoro Electrolux) e a Adriana Maglica (presidente regionale Anla FVG, presidente del Gruppo Anziani Fincantieri e vice presidente nazionale vicario di Anla), ai presidenti del Gruppi Anziani del Friuli Venezia Giulia e a tutti i tesserati Anla di questa bella regione.

L’Unione Europea e l’invecchiamento attivo

Unione Europea

Unione Europea

Stiamo tutti invecchiando. E molti di noi si preoccupano delle conseguenze di questo fatto, di chi si prenderà cura di noi, e di come. Allo stesso tempo, gli strumenti digitali ci offrono una grande opportunità di cambiamento. Sono contenta che l’Unione Europea si sta adoperando in questo ambito e che si utilizzino le nuove tecnologie per fare la differenza“.

Ad affermnare questo è Neelie Kroes, vice presidente della Commissione Europea  responsabile dell’Agenda digitale, nell’ambito di un suo intervento il cui testo in inglese potete leggerlo per intero qui, a proposito del Partenariato europeo per l’innovazione nell’ambito dell’invecchiamento attivo. Si tratta di un programma che ha come obiettivo in Europa il miglioramento della qualità della vita e il suo prolungamento per gli anziani in buona salute.

In questo ambito, fra i 32 territori in Europa che hanno ricevuto un importante riconoscimento, ben cinque sono italiani. Si tratta di Campania, Emilia Romagna, Liguria, Friuli Venezia Giulia e Piemonte. Della Liguria abbiamo già parlato: aggiungiamo solo che è stato premiato oltre al Memory training anche il programma “Attivita’ fisica adeguata (APA)”. Per le altre regioni, “Campania nel Cuore”, e  ”Cartelle cliniche elettroniche” sono i progetti premiati della Regione Campania, per quanto riguarda il Friuli, sono stati fatti oggetto di riconoscimento i servizi forniti alle persone non vedenti e ipovedenti in materia di istruzione, riabilitazione, integrazione sociale e del lavoro, recupero e sviluppo delle competenze mentre Il Piemonte e’ stato premiato per un programma di apprendimento avanzato per infermieri. La regione Emilia Romagna è stata premiata con il maggior numero di progetti, almeno fra i territori italiani:   ‘Profiter’, ‘Sole’ per la salute online, le ‘Cartelle sanitarie elettroniche’ e l’iniziativa ‘Aria’ per i pazienti che soffrono di distrofia muscolare.