Archivio tag: invecchiamento attivo

I nonni nella società attuale

Il Patto Federativo a Tutela degli Anziani organizza il convegno “I nonni nella società attuale“. vi parteciperanno come relatori la prof.ssa Maria Rita Parsi, la dott.ssa Ester Dini, il senatore Edoardo Patriarca.

La partecipazione è aperta a tutti, fino ad esaurimento dei posti in sala.

Convegno del Patto federativo

Convegno del Patto federativo

Convegno nazionale, intervento di Paolo Campiglia

In questo video, Paolo Campiglia, presidente della Fondazione Esperienza, nel Convegno “Anziani, una risorsa per il Paese” espone il tema “Seniores al lavoro, un impegno prolungato nell’attività professionale”

Pensionati in affitto

Bandiere svizzere in una via di Zurigo (fonte Wikipedia)

Bandiere svizzere in una via di Zurigo (fonte Wikipedia)

Non si può dire che manchi la fantasia…

Un cittadino elvetico di 68 anni, Peter Hiltebrand, ha lanciato una piattaforma online attraverso cui è possibile “affittare” l’attività di un pensionato. Come scrive Repubblica in un articolo il cui testo completo potete leggere cliccando qui, gli anziani elvetici si iscrivono a questo sito e, secondo la loro attitudine professionale, prestano la propria attività con un compenso orario di 25 franchi svizzeri, circa 20 euro, coniugando il ritorno economico all’efficienza fisica e psichica.

Anche in Germania accade qualcosa di simile:  una signora di Amburgo ha inventato un servizio di “affitto-baby sitter” riservato alle nonne che tramite un sito internet, si rendono disponibili ad accudire bambini. Nonne alla pari sottolinea l’articolista…

Liguria premiata dalla UE per un progetto sull’invecchiamento attivo

Genova

Genova

Il 2012 è stato, per decisione dell’Unione Europea, l’ “Anno dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni”: con questa attenzione sono stati promossi iniziative e riconoscimenti volti a contribuire al dialogo fra le generazioni, la qualità della vita, la partecipazione alla vita sociale delle persone in là con gli anni. In questo ambito l’Unione Europea, per mano della commissaria Nelly Kroes, vice presidente della Commissione Europea, ha premiato la Regione Liguria per progetto “Memory training” sull’invecchiamento attivo.

L’iniziativa premiata contempla il coinvolgimento degli “anziani attivi” che offrono il loro tempo gratuito a sostegno delle persone fragili con azioni di mantenimento delle relazioni sociali e amicali, attività di buon vicinato, accompagnamento a iniziative ludiche- ricreative e culturali.

Lorena Rambaudi, assessore regionale al welfare, in un comunicato che potete leggere per esteso qui, commenta: “Sono soddisfatta del lavoro svolto dalla nostra regione nel campo dell’invecchiamento attivo  che distingue il nostro impegno in questo settore. Siamo infatti la prima regione in Italia ad aver approvato nel 2009 una legge sull’invecchiamento attivo. Merito comunque anche del lavoro di squadra svolto con l’agenzia regionale della sanità, l’Ente ospedaliero Galliera, l’Università di Genova”.

La Liguria rappresenta il 27 % della popolazione italiana over 65 anni con quasi 30.000 persone impegnate nell’assistenza socio-sanitaria.